BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: novità Inps, sindacati, Governo divisioni su Mini Pensioni, quota 100, prestito

Il governo Renzi a lavoro su modifiche alla riforma pensioni Fornero: tante le novità e idee contrastanti. Cosa si farà? La situazione tra forze politiche e sociali




Il governo Renzi a lavoro su modifiche alla riforma pensioni Fornero ma le novità e ultime notizie riportano idee e proposte decisamente contrastanti. Si discute per arrivare a soluzioni che permettano una maggiore flessibilità in uscita ma anche la possibilità di rilanciare l'occupazione, soprattutto giovanile. Il problema sono le spaccature interne tra le stesse forze politiche e con i sindacati che si stanno registrando in questi ultimi giorni, a causa delle diverse posizioni.

Se, infatti, parte del governo sostiene innanzitutto il piano del ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, che insieme a quella soluzione strutturale per tutti e per chiudere definitivamente il caso esodati, negli ultimi giorni ha annunciato l’impegno a trovare nuove soluzioni per i lavoratori cui manca poco alla pensione ma che si ritrovano senza lavoro, costretti pertanto a vivere senza stipendio e senza pensione per mancanza di sufficienti ammortizzatori social, e poi quei meccanismi di uscita anticipata con prestito pensionistico o mini pensione, part time e staffetta generazionale che, al contrario di piani di uscita anticipata con quota 1000 o sistema contributivo per tutti, non modificano età e contributi, altri invece rilanciano proprio su questi sistemi.

Si tratta di meccanismi che è vero modificano, seppur leggermente, età e contributi oggi richiesti dai requisiti Fornero, ma permettono, al contempo, nel lungo periodo di accumulare risparmi che diventerebbero risorse importanti da reimpiegare per Stato e Inps. Anche la Furlan della Cisl, insieme ad altre forze sociali, appoggia la proposta di Damiano di uscita a quota 100 perché permetterebbe di calcolare la pensione con età e contributi in base all’attività lavorativa svolta.

Dalla parte della staffetta generazionale il confermato presidente dell’Inps Boeri che mira però, come aveva già proposto Renzi insieme ai suoi consiglieri economici, ad un ricalcolo contributivi per coloro che percepiscono ricche pensioni d’oro in parte calcolate con vecchio sistema retributivo. Stiamo parlando di applicare un prelievo di solidarietà su quelle pensioni che, secondo Boeri, sono superiori ai 2mila euro mensili, e che servirebbe per rimettere in equilibrio il sistema pensionistico attuale.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il