BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Discorso presidente Repubblica Mattarella streaming diretta video oggi martedì 2 Febbraio 2015 in Parlamento. Dove e come vedere

Lo streaming in diretta live del discorso del nuovo presidente della Repubblica Mattarella oggi martedì 10 Febbraio 2015




AGGIORNAMENTO:  Mattarella, nuovo presidente delal Repubblica, farà il suo discorso inaugurale oggi alle ore 10 di martedì 3 Febbraio 2015. Lo streaming in diretta live, dove e come vedere si potrà seguire a questo link diretto.

La scelta del dodicesimo Presidente della Repubblica sta facendo vacillare gli equilibri interni ed esterni al governo italiano: i commentatori ritengono che il premier Matteo Renzi abbia infatti ben tre maggioranze e si debba districare all'interno dei delicati meccanismi ed equilibri di ciascuna di queste: una, quella del governo, che vede PD e NCD sullo stesso fronte; l'altra, quella del Patto del Nazareno, aspramente criticata dalla sinistra, che vede un'alleanza quanto meno insolita tra Silvio Berlusconi e il primo ministro; la terza è quella, appunto, relativa all'elezione del Presidente della Repubblica. 

Lo scenario politico italiano, tuttavia, non si risolve solo in Forza Italia e Partito Democratico: oltre a loro va rilevata l'alleanza tra la Lega Nord di Matteo Salvini e il partito Fratelli d'Italia, erede di Alleanza nazionale, capeggiato da Giorgia Meloni: i due partiti hanno proposto Vittorio Feltri come dodicesimo Capo dello Stato.
Da non dimenticare anche il Movimento 5 Stelle che, in seguito al tradizionale rito delle consultazioni online (definite quirinarie), ha proposto la candidatura di Ferdinando Imposimato, magistrato presidente della Suprema Corte di Cassazione, noto soprattutto per le sue battaglie contro la mafia. Nel sondaggio online Imposimato ha preceduto, come preferenze, Romano Prodi. Questi nomi sembrano non avere chance di successo per lo scarso gradimento che riscuotono tra i 1008 aventi diritto di voto.

Dopo la fumata nera della prima votazione, in queste ore si sta svolgendo la seconda chiama. Anche questa, tuttavia, non sarebbe decisiva, in quanto Matteo Renzi conterebbe di arrivare all'elezione del Capo dello Stato solo al quarto tentativo, quando la maggioranza necessaria si riduce e il premier potrebbe arrivare più agevolmente ad un nome da lui indicato. Il nome maggiormente quotato è quello di Mattarella, che unirebbe tutto il Partito Democratico ma non otterrebbe il consenso del centro-destra.
Nei corridoi di Montecitorio cresce anche il nome di Cantone, magistrato italiano che attualmente presiede l' "Autorità Nazionale Anticorruzione". In netta discesa invece le quote di Giuliano Amato, malvisto in modo particolare dalla destra di Salvini e dai pentastellati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il