BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Disoccupati e disoccupazione indennità 2015: Dis-Coll, Social Card, Aspi, Naspi. Chi può fare domanda, quando, durata, importo

Nel 2015 il sistema di ammortizzatori sociali verrà completamente riformato, con l'abrogazione dell'AspI e l'introduzione della Dis-Coll e della NaspI.




Dis-Coll, requisiti, durata e importi spettanti

La riforma del mercato del lavoro ha introdotto il sussidio di disoccupazione anche per i lavoratori atipici (parasubordinati), iscritti alla gestione separata dell'Inps. Per avere diritto all'indennità Dis-Coll è necessario lo stato di disoccupazione (iniziato nel 2015 e non causato da dimissioni volontarie), il versamento di contributi non inferiori ai tre mesi nel periodo compreso tra l'inizio del 2014 e la data in cui si perde il lavoro, e un'anzianità lavorativa di almeno 30 giorni nel 2015.
La Dis-Coll viene erogata per un periodo pari alla metà di quello di contribuzione (considerando il periodo compreso tra il 2014 e la data in cui si perde il lavoro), fino ad un massimo di 6 mesi.
L'importo spettante è pari al 75% della retribuzione media mensile, nel caso in cui la stessa sia inferiore a 1.195 euro lordi. In caso di superamento, la quota eccedente viene riconosciuta al 25%, fino ad un sussidio massimo di 1.300 euro lordi. A partire dalla quinta mensilità l'importo dell'assegno viene ridotto del 3%.

AspI 2015, requisiti, durata e importi spettanti

L'Aspi resterà in vigore per i dipendenti che perderanno il lavoro entro il 30 aprile 2015, con requisiti e importi spettanti immutati, mentre la durata verrà estesa in misura variabile, in funzione dell'età del lavoratore.

NaspI 2015, requisiti, durata e importi spettanti

A partire dall'1 maggio 2015, i lavoratori che perderanno il lavoro avranno diritto alla nuova indennità di disoccupazione introdotta dal Jobs Act, la NaspI. Per richiedere la nuova indennità disoccupazione saranno necessari requisiti meno stringenti rispetto all'AspI: l'indennità potrà essere richiesta dai lavoratori che hanno un'anzianità lavorativa complessiva non inferiore alle 13 settimane nei 4 anni precedenti alla data in cui si perde il lavoro, a condizione di aver lavorato almeno 18 giorni nell'ultimo anno.
La nuova NaspI verrà erogata per un periodo pari alla metà di quello di contribuzione (considerando come riferimento temporale i 4 anni precedenti alla data in cui si perde il lavoro), fino ad un massimo di 2 anni, mentre l'importo spettante viene calcolato con le stesse modalità già descritte per la Dis-Coll.

Social Card Disoccupati 2015, i chiarimenti del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Con una nota sul sito internet ufficiale, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha chiarito che l'estensione della social card nelle regioni del Sud (oltre alle 12 città di grandi dimensioni, individuate lo scorso anno) non è stata ancora definita completamente e che al momento non è possibile presentare le domande, diversamente da quanto riportato da alcuni siti, che fornivano anche la modulistica necessaria (modulistica che può essere utilizzata esclusivamente nelle città dove è gia partita la sperimentazione).

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il