BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Certificazione Unica 2015: modello, istruzioni, chiarimenti per sostituzione CUD. Novità settimana

Debutta quest'anno la Certificazione Unica 2015 che sostituisce il Cud per i redditi del 2014: com’è fatta e novità




Debutta quest'anno la Certificazione Unica 2015 che sostituisce il Cud riferimento ai redditi del 2014 per cui i sostituti d'imposta dovranno trasmettere telematicamente entro il 7 marzo all'Agenzia le certificazioni sui redditi da lavoro dipendente autonomo e diversi che devono già essere state rilasciate entro il 28 febbraio ai diretti interessati.

Rispetto al vecchio Cud la nuova Cu 2015 si arricchisce di nuovi campi da compilare, ben 297 campi (bisognerà per esempio inserire i dati relativi a coniuge e altri familiari a carico, il grado di parentela, il codice fiscale,  percentuali di detrazioni spettanti e presenza di eventuali minori di tre anni), e prevede 115 pagine di istruzioni e si tratta di una novità che sta già creando diversi problemi ai Consulenti del Lavoro che lamentano tempi troppo stretti per procedere al regolare rispetto della nuova procedura senza ritardi o errori, il che intimorisce, viste le amare sanzioni che un errore nell’invio della Cu prevede. Ben 100 euro per ogni Cu errata.

Ma non è l’unico problema, quello della sanzione, che emerge per la nuova Certificazione Unica 2015 proposta dalla Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro: altra criticità riguarda i termini per la presentazione, come detto, fissata entro il prossimo 28 febbraio al contribuente ed entro il 9 marzo al Fisco, scadenze che sono decisamente troppo vicine, considerando poi che manca ancora l’aggiornamento de i gestionali delle aziende. Si tratta dunque di tempi troppo ristretti perché i professionisti abilitati alla compilazione della nuova Cu reperiscano tutte le informazioni necessarie.

Sono tenuti all’invio della Cu 2015 coloro che nel 2014 hanno corrisposto somme o valori soggetti a ritenuta alla fonte, ai sensi degli artt. 23, 24, 25, 25-bis, 25-ter, 29 del D.P.R. n. 600 del 1973 e 33, comma 4, del D.P.R. n. 42 del 1988; e lavoratori che nel 2014 hanno corrisposto contributi previdenziali e assistenziali dovuti all’Inps e all’Inps Gestione Dipendenti Pubblici e/o premi assicurativi dovuti all’Inail.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il