BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli 2014-2015: sospeso ancora, proroga fino a 18 Febbraio sentenza Tar pagamento, calcolo, esenzioni, regole

Situazione Imu sui terreni agricoli sempre più confusa soprattutto dopo nuovo ritardo sentenza Tar: cosa conviene fare?




Dopo il nulla di fatto della scorsa settimana, avrebbe dovuto arrivare domani, mercoledì 4 febbraio, la nuova sentenza del Tar del Lazio sul pagamento Imu sui terreni agricoli, ma pare non ci sarà nemmeno domani, e tutto resta dunque in sospeso fino alla prossima proroga, causando ennesimi dubbi e interrogativi in tutti i proprietari che sono chiamati al versamento dell’imposta entro il prossimo 10 febbraio. Forse ancora per allora si attenderà il pronunciamento del Tar. Cosa si dovrà fare, dunque?

Il consiglio migliore sarebbe quello di pagare come previsto attualmente la tassa per evitare eventuali sanzioni future, ma probabilmente poichè mancano 'pezzi' alla vicenda, c'è il dubbio che l'Imu sui terreni possa essere ancora prorogata o anche cancellata e in quel caso sarebbe comunque caos per coloro che hanno pagato e dovranno ricevere il rimborso.

Spetterà dunque ai contribuenti decidere cosa fare perché è vero che il Tar del Lazio ha sospeso il decreto Legge che prevedeva il pagamento dell’Imu sui terreni lo scorso 16 dicembre e la decisione in programma per lo scorso 21 gennaio è stata rinviata a domani 4 febbraio e ora chissà a quando, ma è anche vero che il Consiglio dei ministri di qualche giorno fa ha confermato il termine di pagamento il prossimo 10 febbraio, specificando di calcolare l’Imu sui terreni basandosi sulla classificazione Istat dei Comuni, montani, parzialmente montani e non montani. Può bloccare il pagamento Imu sui terreni agricoli solo la decisione del Tar, quindi al momento conviene pagare.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il