Pensioni, partita iva, quota 96, amnistia, indulto: novità lunedì 9 Febbraio 2015 oggi Governo Renzi e questi ultimi giorni

Come si stanno evolvendo le questioni aperte del governo Renzi e quali le influenze possibili della nuova elezione di Tsipras in Grecia e risposte Bce e Ue alla sua politica. Novità

Pensioni, partita iva, quota 96, amnisti


L’elezione di Alexis Tsipras in Grecia sta provocando scombussolamenti in Europa, con Mario Draghi, presidente della Bce, pronto a chiudere i rubinetti dei finanziamenti al Paese ellenico, e la cancelliera Merkel decisamente contraria al suo piano di abbandono dell’austerità. L’andamento della politica internazionale potrebbe riflettersi anche sulle questioni italiane, tutte ancora decisamente aperte, dalle pensioni, che stanno creando un dibattito sempre più acceso, alla questione carceri, alle novità fiscali.

Pensioni e Quota 96: Nell’attesa di conferme ufficiali sulla proroga al 31 dicembre 2015 dell’opzione donna, arriva un nuovo emendamento proposto da Sel che vorrebbe allungare questa possibilità al prossimo 2016. A breve si dovrebbe sapere cosa l’esecutivo ha intenzione di fare in merito. Intanto, il nuovo presidente dell’Inps, Tito Boeri, ha annunciato di voler sbloccare nuove risorse per chiudere una volta per tutte i casi di esodati e quota 96 della scuola, ma il suo impegno è volto anche alla definizione di una riforma della governance dell’Inps stesso, nonché per quel piano di ricalcolo contributivo che, colpendo tutte le pensioni più elevate calcolate in parte con vecchio metodo retributivo, permetterebbe di accumulare nuovi risparmi da reimpiegare nella previdenza stessa. Ma il punto su cui tutti continuano a spingere sono i meccanismi di uscita anticipata per tutti che, oltre a quelli già noti di uscita a quota 100, prestito pensionistico o mini pensione, sistema contributivo per tutti e pensione anticipata a 62 anni con 35 anni di contributi e penalizzazioni, vede arrivare due nuove proposte. Una è quella presentata in Parlamento dal senatore Panizza per staffetta generazionale e part time, l’altra è di Ignazio Messina di IdV che, seguendo la proposta di Damiano, ha proposto l’uscita anticipata a60 anni, invece che a 62, con 35 anni di contributi e penalizzazioni, o incentivi se si rimane a lavoro fino a un massimo di 70 anni. Si aspetta, però, di capire quali conseguenze potrà avere sulla riforma pensioni la rottura del patto del Nazareno tre il premier Renzi e Berlusconi.

Indulto e Amnistia: E' ripreso questa settimana in commissione Giustizia al Senato l'esame dei quattro ddl sulle misure di indulto e amnistia e in questi stessi giorni il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha annunciato nuovi provvedimenti di sconti di pena per chi coopera nella denuncia di fenomeni corruttivi, da inserire nella nuova normativa anticorruzione. E dopo il decreto svuota carceri e il decreto legislativo sulla non punibilità dei reati lievi, si attende ora di capire qual è la posizione del nuovo Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sulle misure di indulto e amnistia, visto che il suo predessore Napolitano esortava affinchè fossero approvate.

Partita Iva: Il premier Matteo Renzi ha annunciato che, in occasione della discussione sul decreto fiscale, il prossimo 20 febbraio saranno modificate le nuove sulle nuove Partita Iva e sul regime dei minimi 2015, ammettendo una sorta di dietrofront sulle misure decise con la nuova Legge di Stabilità. Renzi ha infatti annunciato in questi giorni che “Nei decreti delegati sul fisco, che andranno in Consiglio dei Ministri il 20 febbraio, c’è spazio anche per modificare in meglio le norme sulle Partite Iva”. Il nuovo regime dei minimi prevede un’aliquota del 15% per compensi tra 15 e 40mila euro in base all’attività che si svolge, decisamente più proibitivo rispetto al vecchio regime fiscale che prevedeva, per i titolari di Partita Iva fino a 35 anni e con redditi fino a 30 mila euro, un’aliquota fiscale agevolata al 5% per cinque anni. L’ipotesi potrebbe essere proprio di ritorno ai vecchi criteri con abolizione di soglia di età o limite temporale di permanenza nel regime.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il