BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 precompilato 2015 e Certificazione Unica: novità, regole, istruzioni Agenzia Entrate

Al via dal 15 aprile la sperimentazione del modello 730 precompilato per i titolari di redditi di lavoro dipendente e assimilati.




Con l'entrata in vigore del Decreto legislativo sulle semplificazioni tributarie è partita l'operazione 730 2015 precompilato, il modello che arriva a domicilio del contribuente e che dovrebbe già contenere le informazioni utili alla dichiarazione dei redditi. Va aggiornato in caso di cambiamenti. Dal 15 aprile i contribuenti potranno consultare sul sito dell'Agenzia delle Entrate (con user e password) il proprio modello 730 precompilato. Lo stesso potrà essere confermato cosi com'è, e inviato all'Agenzia sempre online, oppure si potrà chiedere a un professionista abilitato. Aziende e professionisti hanno tempo fino al 9 marzo per comunicare tutti i dati.

Il modello 730 2015 precompilato coinvolge i lavoratori dipendenti e i pensionati che hanno presentato il modello 730 2014 per i redditi dell'anno 2013 e hanno ricevuto dal sostituto d'imposta la certificazione unica con le informazioni relative ai redditi percepiti nell'anno 2014.

L'Agenzia delle Entrate utilizza i dati contenuti nella Certificazione Unica; quelli relativi agli interessi passivi sui mutui, ai premi assicurativi e ai contributi previdenziali; alcuni di quelli contenuti nella dichiarazione dei redditi dell'anno precedente, come gli oneri che danno diritto a una detrazione da ripartire in più rate annuali; gli altri dati presenti nell'Anagrafe tributaria.

Il contribuente che presenta il 730 2015 precompilato attraverso il sito dell'Agenzia delle Entrate deve indicare i dati del sostituto d'imposta che effettuerà il conguaglio e compilare la scheda per la scelta della destinazione dell'8, del 5 e del 2 per mille dell'Irpef, anche se non esprime alcuna scelta. In alternativa può essere comunicato al proprio sostituto d'imposta, se quest'ultimo ha comunicato entro il 15 gennaio di prestare assistenza fiscale, oppure a un Caf o a un professionista abilitato.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il