BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Istanze Online: ATA terze e seconda fascia 2015. Aggiornamento graduatorie, ricorsi, stipendi, problemi. Novità settimana

Ancora attese le graduatorie Ata di terza fascia e novità Miur anche su blocco posizioni economiche: cosa è successo in questa settimana




Si attendono ancora le pubblicazioni ufficiali delle graduatorie di terza fascia provvisorie Ata e il Miur, qualche giorno fa, ha comunicato con una nota pubblicata su Istanze Online che prima del 17 febbraio non sarà possibile visualizzare la propria posizione Ata, a causa di un difetto nell'inserimento delle Graduatorie, per cui non è possibile visualizzare la collocazione nelle istituzioni scolastiche nelle quali il candidato ha fatto richiesta di essere inserito per uno o più profili Ata. Sono, invece, disponibili su Istanze Online le graduatorie Ata di seconda fascia.

I candidati ammessi potranno verificare la correttezza dei dati attraverso la funzione Polis- Istanze on line, cui si può accedere tramite Internet Explorer o una versione non aggiornata di Firefox o Chrome. Mentre, dunque, si attendono notizie aggiornate sulle graduatorie Ata di terza fascia, gli Uffici Scolastici Regionali stanno, tuttavia, continuano il loro lavoro di aggiornamento continuo delle posizioni in graduatoria ma per aggiornamenti è consigliabile visitare il sito ufficiale dell’Ufficio Scolastico Provinciale di competenza.

Resta anche da risolvere il problema delle posizioni economiche 2015 per cui sembra che trattative e incontri per chiarimenti siano decisamente fermi. Il Mef, con una nota del 27 gennaio, ha chiaramente spiegato che il blocco del pagamento delle posizioni economiche durerà per tutto l'anno scolastico 2014-2015, quindi sarà sbloccato solo dal prossimo primo settembre. Ma la Cisl Scuola non ci sta e ha chiesto alla Direzione del personale del MIUR di rispondere al Mef “perché si ponga fine a una situazione vessatoria nei confronti del personale Ata”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il