BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne e uomini Governo Renzi: riforma, novità proposte modifiche e idee Zanetta presidente Scelta Civica nuova alleata Pd

Zanetti nuovo segretario di Scelta Civica: come potrebbe cambiare la riforma pensioni Fornero dopo sua nomina e idee di intervento




E’ Enrico Zanetti il nuovo segretario nazionale di Scelta Civica che annuncia ‘Ora impegniamoci per diventare protagonisti del cambiamento. Divento segretario e rimango sottosegretario all'Economia. Io mi sono candidato alla segreteria essendo sottosegretario: se la maggioranza di voi fosse stata convinta che il doppio ruolo fosse una questione dirimente, non avrei avuto i voti che ho avuto. Dobbiamo portare l'Italia a raggiungere la meta che sognavamo all'inizio di questo nuovo percorso politico. Scelta Civica continuerà a votare con la maggioranza anche ciò che non le piace ma in un contesto di serietà: serve un chiarimento con il Pd”.

La nomina di Zanetti potrebbe avere nuova influenza su eventuali interventi alla riforma pensioni Fornero, d’accordo, come ha spesso ribadito, con quel progetto del presidente dell’Inps, Tito Boeri, di introdurre un contributo di solidarietà sulle pensioni più ricche.

Secondo Zanetti è, però, importante fare un’opportuna distinzione, perché applicare “contributi di solidarietà sulle pensioni più alte può essere sbagliato e pure iniquo se poi non si distingue adeguatamente tra quelle che sono frutto di elevate contribuzioni versate e quelle che non lo sono. Bassa o alta che sia una pensione, fino a quando corrisponde alla contribuzione versata, nasce da soldi che ci ha messo chi la percepisce”.

L’obiettivo di Zanetti è quello, dunque, di intervenire sulle cosiddette pensioni d’oro, “ma solo quelle troppo distanti dal capitale dei contributi versati”. L’idea è quella di colpire quelle pensioni ingenti risultato di calcolo con il vecchio, e decisamente più vantaggioso, sistema retributivo e lasciare quegli importi, seppur alti, a chi durante la propria vita lavorato riva si è ‘sacrificando’ versando contributi alti proprio per godere di un’adeguata pensione una volta lasciata l’attività lavorativa. Anche questo sistema rientra tra quelli che puntano a rimettere in equilibrio il sistema pensionistico, rendendolo più equo per tutti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il