BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ata Terza Fascia 2015 e istanze online: aggiornamento graduatoria ufficiale continua. Problemi punteggi,molte domande non accolte

Novità pubblicazione graduatorie di terza fascia del Personale Ata. Di nuovo accessibile il servizio di Istanze online con i browser più comuni




Dopo problemi e blocchi, le novità e ultime notizie sulla pubblicazione delle graduatorie Ata di terza fascia, confermano che è tornato accessibile il servizio di Istanze online con i browser più comuni grazie agli adeguamenti tecnologici apportati che hanno permesso di superare i problemi di compatibilità riscontrati nell'accesso alle applicazioni Miur per mezzo dei browser più comuni.

Si può dunque accedere al sistema tranquillamente attraverso le versioni più aggiornate dei browser Firefox, Chrome, e di Internet Explorer. Intanto, le singole scuole stanno continuando a pubblicare le graduatorie provvisorie e, dal momento della pubblicazione, decorreranno 10 giorni in cui sarà possibile presentare reclami avverso. Si può presentare reclamo avverso per l’esclusione, l’inammissibilità della domanda, e il punteggio assegnato per ciascun profilo.

Il reclamo deve essere presentato al Dirigente Scolastico della istituzione che gestisce la domanda di inserimento. I punteggi si possono visualizzare anche su Istanze online, dove si potranno anche visualizzare le informazioni relative alle sedi indicate e le posizioni nelle graduatorie. Considerando poi che nel corso di queste settimane di attesa si sono verificati diversi errori a causa del malfunzionamento del sistema informatico, dove per esempio comparivano negli elenchi aspiranti con 900 punti piuttosto di 9, è bene segnalarli per tempo in modo da chiarire in tempo la situazione.

Altra novità per il personale Ata, riguarda l'esito dell'ultimo incontro tra sindacati e Ministero sulle graduatorie di terza fascia. In attesa della pubblicazione delle graduatorie definitive, i sindacati hanno posto la questione del depennamento, chiedendo l'inserimento in un’altra provincia per chi al momento ha un contratto. Si rischia, infatti, di vedersi cancellare il contratto e restare senza incarico. Altre questioni in sospeso per cui sono stati richiesti chiarimenti riguardano i controlli da parte della scuola all’atto dell’individuazione, valutazione delle certificazioni informatiche, pubblicazione del solo punteggio totale in alcune graduatorie provvisorie.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il