BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: modifiche già difficili e rese ancora più complesse da situazione politica attuale

Il Pd prosegue sulla sua strada di riforma ma quali impatti avranno sulle novità riforma pensioni i nuovi assetti politici e rottura del Patto del Nazareno?




La rottura del Patto del Nazareno tra Silvio Berlusconi e Matteo Renzi e la probabile battaglia che Forza Italia si prepara a dare alla maggioranza sulle riforme proposte, potrebbero coinvolgere anche la riforma pensioni Fornero, cosa certamente non positiva per chi auspica novità previdenziali, anche se tra le ultime notizie e novità vi sarebbe una maggioranza politica dalla parte di interventi sulle pensioni. E il premier si dice piuttosto tranquillo, sicuro di avere la maggioranza nonostante la spaccatura con Forza Italia, pronto a proseguire sulla sua strada di rinnovamento per l’Italia.

Resta, tuttavia, da trovare un punto di incontro tra le diverse proposte su cui premono i diversi partiti, da superare l’ostacolo del ministro dell’Economia Padoan, che continua a dirsi contrario a interventi sulle pensioni, e da risolvere il problema, confermato dal ministro del Lavoro Poletti, della mancanza di soldi necessari per correzioni.

Diverse comunque le novità: dalla nuova proposta del senatore del Patt Franco Panizza sulla staffetta generazionale e la possibilità per il lavoratore di passaggio al part time continuando a ricevere il pagamento dei regolari contributi; a quella di Ignazio Messina di IdV che, sulla scia del’idea di Cesare Damiano, ha proposto un piano di pensione anticipata a 60 anni di età (due in meno rispetto ai 62 di Damiano), con 35 anni di contributi, e una penalizzazione massima del 10% sull'importo erogato o incentivi se si decide di rimanere a lavoro fino ai 70 anni di età.

Anche le minoranze Pd sono d’accordo con piani di modifica alla riforma pensioni, insieme a Sel ed NCD, con la nuova proposte di Sacconi, che ha parlato della possibilità di realizzare una soluzione flessibile, che permetta a chi è vicino alla pensione di uscire prima, con particolare attenzione a quei lavoratori che rischiano di perdere il lavoro prima di raggiungere i requisiti pensionistici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il