BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia e anzianità Governo Renzi: riforma, novità per interventi non ci sono fondi secondo Ministero Economia

Mef e ministro del Lavoro Poletti confermano mancanza di soldi per intervenire con cambiamenti sulla riforma pensioni: la situazione




“Con il consolidamento della ripresa l'occupazione aumenterà e il miglioramento del clima di fiducia insieme all'aumento degli occupati stimoleranno un'ulteriore ripresa dei consumi. Il tesoro stima per l’Italia, il ritorno alla crescita dopo tre anni di recessione. Si tratta di stime in linea con quelle del governo italiano, per il 2016 superiori alle precedenti previsioni”: questo le ultime affermazioni del Mef, secondo cui la crescita del 2015 dovrebbe essere guidata dalle esportazioni, sul fronte del lavoro si stima un moderato incremento degli occupati nel 2015, mentre la disoccupazione resterebbe inalterata. L'aumento degli occupati crescerà invece nel 2016 con un conseguente calo dei disoccupati.

Mancano però al momento, sostiene il Mef, le risorse finanziarie necessarie per intervenire sulla riforma pensioni permettendo l’abbassamento dell’età pensionabile per tutti e per quei sistemi di uscita anticipata e flessibile che si stanno da tempo studiando.

E si tratta di una conferma sostenuta anche dal ministro del Lavoro Poletti, che ha dichiarato, solo qualche giorno fa, la mancanza di soldi, cosa che ha portato a bocciare l’emendamento di Sel sulla richiesta di proroga fino al 31 dicembre 2016.

Ma se si volesse davvero intervenire sulla previdenza si potrebbero percorrere altre strade, che non richiedono l’impiego di risorse aggiuntive da parte di Inps o Stato ma che, al contrario, permetterebbero la possibilità di accumulare risparmi da impiegare proprio per interventi pensionistici. Tra questi, certamente il ricalcolo contributivo proposto dal presidente dell’Inps Boeri, che prevedendo un prelievo sulle pensioni d’oro, superiori ai tremila euro, permetterebbe di risparmiare risorse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il