BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, donne, precoci riforma Governo Renzi: novità coperture sembrano scarse su quota 100, mini pensioni, prestito

Ad ostacolare la riforma pensioni Renzi è l'assenza di coperture economiche. In queste condizioni è impossibile cambiare la legge Fornero.




Non ci sono spazi di manovra per fare la riforma pensioni. Non si tratta di una novità, ma le ultime notizie che arrivano dal Ministero dell'Economia confermano come sia la crisi economica a rendere impossibile lo smantellamento della legge Fornero. Emergenze sociali a parte, non ci sono le condizioni per rivedere i requisiti per il congedo dal lavoro fissati dall'esecutivo Monti. Tuttavia qualche cambiamento andrà necessariamente portato a casa, come spiegato dal ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, che ha messo al primo posto dell'agenda politica la situazione degli over 50 disoccupati e senza sostegni al reddito. Per loro ha ipotizzato lo strumento del ponte previdenziale, ma i tempi sono ancora nebulosi.

Altre soluzioni messe sul tavolo delle discussioni sono l'introduzione di quota 100 come somma di età anagrafica e anni di contribuzione, l'estensione del metodo contributivo a tutti i lavoratori in attività, l'inclusione dei pensionati fra i beneficiari del bonus fiscale di 80 euro al mese, il congedo a 62 anni di età e 35 anni di contributi versati.

Numeri alla mano, le nuove stime dell'Unione Europea hanno gelato l'Italia. Secondo la Commissione Europea nel 2015 il nostro Pil resterà fermo a +0,6%, stessa previsione di novembre, mentre la disoccupazione è stata addirittura rivista al rialzo, a +12,8%. Bene soltanto il deficit che scende a 2,6%.

In base alle nuove previsioni, non sembra dunque avere ancora effetto la spinta che ci si attendeva dal calo del petrolio, dalle riforme e dal quantitative easing della Banca Centrale Europea. Si tratta di complicazioni nel percorso delle riforme, previdenza inclusa. Dello stesso avviso l'agenzia di rating Fitch: "Problemi strutturali di lunga data hanno ridotto il potenziale di crescita dell'Italia e questo pesa sul rating e sull'outlook che è fragile".

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il