BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 5, 5.0.1, 5.1, 5.0.2: aggiornamento Samsung Galaxy S5, S4, S3, Nexus 5,4,Htc One, S4 Mini, Note 3, Note 2 questa settimana

Con l'arrivo sui modelli Tim e Wind si completa la distribuzione sul mercato italiano dell'aggiornamento di sistema operativo Android 5.0 Lollipop per Samsung Galaxy S5.




La settimana appena trascorsa sarà ricordata per il completamento della distribuzione sul mercato italiano dell'aggiornamento di sistema operativo Android 5.0 Lollipop per Samsung Galaxy S5. Il software ha infatti raggiunto i modelli Tim e Wind dopo essere approdate nei giorni scorsi in quelli Vodafone, 3 Italia e no brand. L'update è scaricabile e installabile direttamente sullo smartphone di punta del produttore asiatico via OTA (Over-the-Air). Il software sbarcherà anche su Samsung Galaxy Note 4, Samsung Galaxy S4, Samsung Galaxy Note 3 e Samsung Galaxy Note 2. Intorno all'ex top di gamma Samsung Galaxy S3 ci sono più speranze che certezze. Tanti dubbi anche sul coinvolgimento del Samsung Galaxy S4 Mini.

Per controllare la disponibilità dell'upgrade di sistema operativo sul proprio dispositivo basta seguire il percorso Impostazioni > Info sul telefono > Aggiornamenti sistema. Sono poi arrivati preoccupanti allarmi sull'andamento rallentato del rollout sul top di gamma HTC One (M8) nel mercato statunitense. Solo adesso Android 5.0 Lollipop sta facendo la sua comparsa sugli smartphone con operatore T-Mobile. In casa Sony, il software coinvolgerà i modelli Xperia Z, Xperia ZL, Xperia ZR, Xperia Tablet Z, Xperia Z Ultra, Xperia Z1, Xperia Z1S, Xperia Z1 Compact, Xperia Z2, Xperia Tablet Z2, Xperia Z3, Xperia Z3v, Xperia Z3 Compact, Xperia Tablet Z3 Compact.

In questa settimana sono proseguite le indiscrezioni sul rilascio del successivo aggiornamento Android 5.1. Il software è chiamato a introdurre una maggiore stabilità generale, risolvere il problema relativo alla chiusura improvvisa delle applicazioni, ridurre il consumo della batteria anche in relazione alla connessione Wi-Fi, migliorare la gestione della RAM, correggere i problemi relativi a OK Google, introdurre la modalità silenziosa. Appare verosimile che i primi terminali a ospitarlo saranno quelli della gamma Nexus ovvero Nexus 5, Nexus 6, Nexus 4, Nexus 7 2013 Wi-Fi, Nexus 2012 Wi-Fi, Nexus 9 e Nexus 10.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il