BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Partita iva 2015, minimi, Co.Co.Co aboliti,maternità donne con partita iva: misure e novità Consiglio Ministri venerdì 20 febbraio

Nuovo decreto fiscale in CdM venerdì prossimo: tra le novità revisione del nuovo regime dei minimi e probabile dietrofront del governo, e novità per Co.co.pro.




Il prossimo 20 febbraio, come annunciato dal premier Matteo Renzi, si discuterà in CdM il nuovo decreto fiscale che dovrebbe apportare novità al regime dei minimi 2015 contenuto nella nuova Legge di Stabilità. Il nuovo regime dei minimi prevede un’aliquota al 15% per compensi compresi tra i 15mila e i 40mila euro, in base al lavoro che si svolge, senza alcun limite temporale o anagrafico. La proposta avanzata di modifica è quella di un ritorno al vecchio regime che prevedeva un limite di adesione al regime di 5 anni o fino al compimento del 35esimo anno di età, ma un’aliquota al 5% per compensi fino a 30mila euro per tutti.

La proposta è stata avanzata dal sottosegretario Zanetti ma la sua attuazione dipenderà dalle coperture necessarie che si troveranno per cambiare in questo senso il regime fiscale agevolato per chi decide di aprire una nuova Partita Iva. Renzi ha fatto sapere ‘Spero che riusciremo a presentare tutta la riforma fiscale il 20 febbraio. Prossimo Consiglio dei ministri (venerdì). Decreti legislativi su partite Iva, fatturazione elettronica, cococo, maternità. La volta buona’.

Il nuovo decreto fiscale dovrebbe contenere, tra gli altri provvedimenti, anche un riordino delle diverse forma contrattuali con la cancellazione definitiva dei contratti di collaborazione, anche a progetto, e il passaggio ad assunzioni a tempo indeterminato. Per i lavoratori autonomi con Partita Iva si tratta di una importante novità perché prevede, per la prima volta, forme di tutela fondamentali, come la maternità-paternità e malattia, per ma anche tutele contro abusi della situazione di squilibrio economico tra lavoratore e committente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il