BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: modifiche, interventi, nuove leggi. Primi incontri iniziati Presidente Mattarella

Primi incontri del Presidente della Repubblica Mattarella con le opposizioni: intenzioni di lavoro su riforma pensioni ed eventuali novità




Nell’aperto dibattito sulla questione previdenziale e la necessità di modifiche alla riforma pensioni Fornero,c’è chi pone attenzione alla posizione del nuovo presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che sin dal suo insediamento ha parlato della necessità di garantire dignità di vita ai cittadini, cosa che farebbe pensare sia particolarmente d’accordo con un aumento delle pensioni minime, che consentano, appunto, una vita dignitosa ai pensionati, e a piani di tagli e revisioni per accumulare le risorse necessarie per realizzare tale intervento. Il primo pensiero di Mattarella è, infatti, stato per le difficoltà e le speranze degli italiani.

Secondo le novità e ultime notizie sull’andamento delle questioni politiche generali in Italia, nonché le notizie che arrivano dall’estero, con la minaccia Isis alle porte, potrebbe essere difficile che per ora l’attenzione del presidente Mattarella sia puntata sulla riforma pensioni, ma di certo si occuperà di rilanciare rapporti con le opposizioni, importanti per l’attuazione delle modifiche necessarie per realizzare riforma strutturali, compresa quella previdenziale.

E infatti sono in programma per oggi 17 febbraio i primi incontri con le opposizioni. Mattarella si prepara a incontrare i rappresentanti di Sel, del MoVimento  5 Stelle e successivamente di Lega Nord e Forza Italia, che si focalizzeranno sul tema delle riforme, dopo la rottura dei gironi scorsi del patto del Nazareno tra Renzi e Silvio Berlusconi. E proprio di riforme ha parlato ieri il premier alla direzione Pd assicurando di voler assumere l'impegno per il suo partito per aiutare il capo dello Stato. L'obiettivo di Renzi è di far rientrare le opposizioni alla Camera per il voto finale.

Mattarella, nel suo primo discorso alle Camere, ha infatti sostenuto l’esigenza di “tornare ad una politica alta, che si occupi dei problemi veri del nostro paese. Ricucirò i contrasti e gli strappi”. E, in campo previdenziale, potrebbe spingere anche verso una maggiore flessibilità per favorire la crescita, contro l’austerità mantenuta finora. Del resto, agire sulle pensioni potrebbe avere come risultato interventi sull’economia in generale e considerando che la prima spinta deve essere data al rilancio economico del Paese, è chiaro come si possa partire dal garantire ai lavoratori più anziani quelle possibilità di uscita anticipata anche a sostengo del rilancio occupazionale per i più giovani.

Si contribuirebbe in tal modo ad un nuovo passo verso la ripresa della crescita del mercato del lavoro in una Italia dove la disoccupazione, soprattutto giovanile, in questi ultimi mesi ha raggiunto livelli record davvero allarmanti per il presente dei giovani e futuro dei pensionati. Spingere il mercato del lavoro significherebbe rilanciare l’economia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il