BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Certificazione Unica 2015: come fare a scaricare o ricevere nuovo modello Cud se si ha 730 2015 precompilato o ordinario

Novità Cu 2015 per presentazione modello 730: si può presentare sia in maniera ordinaria sia senza sostituto. Cosa fare




Consulenti del Lavoro e sostituti di imposta al lavoro per la presentazione della nuova Certificazione Unica 2015 che dovrà essere inviata il 28 febbraio ai lavoratori interessati ed entro il 9 marzo all’Agenzia delle Entrate e che serve per la predisposizione della versione del modello 730 precompilata. Il modello 730 precompilato potrà essere presentato direttamente dal contribuente; tramite il sostituto di imposta; o tramite un Caf o un professionistica abilitato.

Icontribuenti che dal prossimo 15 aprile potranno avere il proprio modello precompilato sono coloro che normalmente presentano il modello 730 per la dichiarazione dei redditi, che hanno ricevuto dal sostituto d’imposta la Certificazione Unica 2015 con le informazioni relative ai redditi di lavoro dipendente e assimilati e/o ai redditi di pensione percepiti nell’anno 2014, e i pensionati.

La Cu quest’anno vale anche  per i lavoratori autonomi che lo scorso 2013 hanno presentato il modello Unico pur avendo i requisiti per presentare il modello 730, o hanno presentato, oltre al modello 730, anche i quadri RM, RT e RW del modello Unico, mentre non sarà inviata, chiaramente, ai contribuenti con partita Iva nel 2014. Per ricevere la Cu 2015 che, ricordiamo quest’anno sostituisce il Cud, bisognerà averla dal proprio datore di lavoro, da un Caf o da un professionista abilitato. Non cambia invece nulla nel caso di presentazione del modello in modalità ordinaria.

In entrambe i casi è comunque importante sapere che il termine di presentazione per tutte le modalità è fissato al prossimo 7 luglio, scadenza valida dunque sia che si scelga di presentare il modello precompilato, sia quello ordinario, sia che si tratti di un modello 730 senza sostituto, sia che lo si invii direttamente che tramite il sostituto o un Caf o un professionista abilitato.

Per quanto riguarda la presentazione della Cu 2015, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il documento è composto da due sezioni distinte, una per i lavoratori dipendenti e dunque relativo al classico 730, e l’altro per gli autonomi. Per entrambe le categorie bisognerà compilare la categoria corrispondente allo stato del contribuente, inserendo, oltre ai classici dati anagrafici del contribuenti, anche ritenute, acconti del dichiarante e del coniuge, crediti non rimborsati, oneri detraibili o deducibili, previdenza complementare e via dicendo. Ha inoltre fatto sapere, attraverso una circolare ufficiale della scorsa settimana, che ha accolto le richieste di Consulenti del Lavoro e latri professionisti abilitati, permettendo entro il 9 marzo  l’invio delle certificazioni contenenti i dati principali e redditi esclusivamente non dichiarabili con il 730, senza prevedere alcuna sanzione. Per tutti gli altri dati ci sarà più tempo per l’invio.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il