BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Consiglio dei Ministri: novità e misure ufficiali oggi venerdì Governo Renzi contratti,indennità disoccupazione,Equitalia, recesso

Novità e misure del decreto fiscale in discussione venerdì prossimo 20 febbraio in Consiglio dei ministri: quali sono, cosa prevedono e per chi valgono




Il prossimo Consiglio dei Ministri di venerdì 20 febbraio potrebbe portare diverse novità contenute nel nuovo decreto fiscale. Vediamo cosa potrebbe cambiare.

Novità Partite Iva e regime dei minimi: Considerando le polemiche scatenate dal nuovo regime dei minimi contenuto nella Legge di stabilità 2015, il governo si prepara a fare dietrofront sulle nuove norme imposte a lavoratori autonomi, professionisti, commercianti che devono aprire una nuova partita Iva. La novità è che si potrebbe tornare al vecchio regime dei minimi e l’avvio del nuovo partirebbe solo dal 2016, il che significa dare la possibilità ai lavoratori di scegliere se aderire ancora al vecchio regime dei minimi, che prevede una tassazione al 5% per compensi fino a 30mila euro tutti ma solo per cinque anni o fino al 35esimo anno di età; o al nuovo, che, invece, prevede un’aliquota al 15% per compensi tra i 15mila e i 40mila euro, in base all’attività professionale che si svolge, e non prevede alcun limite temporale o anagrafico. La soluzione potrebbe dunque essere quella di prorogare l’entrata in vigore ufficiale del nuovo regime dei minimi al prossimo 2016 o di far convivere i due regimi ancora per quest’anno, insieme. Nel CdM di venerdì dovrebbe essere inoltre confermato il blocco per il 2015 all'aumento dell'aliquota contributiva del 27,72% per i lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata dell'lnps. Si tratta di uno stop che, richiesto da tutti, costerà allo Stato ben 120 milioni di euro. Secondo quanto previsto, l'aliquota salirà al 28% nel 2016 e al 29% nel 2017.

Equitalia: Altra misura in discussione, la riammissione alla rateazione di Equitalia. Si tratta di una misura che in realtà dovrebbe rientrare nel Milleproroghe, ma vediamo di cosa si tratta. Sono state avanzate diverse proposte per la riapertura dei termini per la rateazione delle cartelle Equitalia. Secondo quanto richiesto, chi è decaduto, fino a fine 2014 può fare la richiesta entro il 31 luglio.

Riforma Lavoro: Il Consiglio dei Ministri di venerdì 20 febbraio potrebbe essere occasione anche per capire a che punto sono i decreti attuativi del Jobs Act sulle nuove forme contrattuali, a partire da quello a tempo indeterminato per tutti e a tutele crescenti, e sulla conferma dell’entrata in vigore dei nuovi ammortizzatori sociali. Non sarebbero infatti così sicuri come era stato annunciato. Il problema deriva dal fatto che per finanziare i nuovi sussidi di disoccupazione Asdi, nuovo assegno di disoccupazione, Dis-Coll (l’indennità per gli ex co.co,co) e Naspi, che dovrebbe debuttare a maggio al posto dell’attuale Aspi, il governo ha stanziato nella Legge di Stabilità risorse per 2,2 miliardi nel 2015 e 2016 e 2 miliardi per il 2017. Si tratta però di risorse limitate che non dovrebbero avere tale limite e per cui servirebbe una clausola di salvaguardia per assicurare l’erogazione del sussidio anche in caso di esaurimento delle risorse. Secondo l’Ufficio di Bilancio, infatti, le risorse stanziate sono state calcolate su una stima di persone che potrebbero chiedere accesso ai sussidi di disoccupazione, ma considerando i tempi di crisi soprattutto lavorato riva, è possibile che i numeri reali di coloro che chiederanno ammortizzatori sociali siano più elevati ed è giusto garantirli a tutti.

Diritto di recesso e altre misure: Tra le altre misure in discussione in CdM venerdì anche novità sul diritto recesso, abolizione del contratto coc.co.co, nuovi assegni di disoccupazione per donne madri lavoratrici autonome disoccupate, i decreti sulla fatturazione elettronica fra privati, sul ruling internazionale, e sul catasto.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il