Pensioni Governo Renzi ultime notizie: riforma non si può fare senza consenso Ue, Bce, Troika. Duro e importante segnale

Stop dell’Ue ai piani della Grecia e influenza su interventi riforma pensioni in Italia: domani nuova richiesta della Grecia di estensione del prestito da parte delle autorità europee

Pensioni Governo Renzi ultime notizie: r


Le novità e ultime notizie che arrivano sulla Grecia non sembrano far sorridere nemmeno l’Italia. Il Paese ellenico guidato dal nuovo premier Tsipras si avvia a profondi cambiamenti, volendo prendere le distanze da quella Troika piani di austerità imposto dall’Ue per ridare ossigeno ai cittadini, per permettere loro di tornare ad una vita dignitosa. Il nuovo premier punta alla riduzione del debito pubblico, a revisione della sanità e del lavoro e all’aumento di salari e pensioni minime.

Ma molte delle misure annunciate dal premier greco sono state bocciate dall’Ue. E la Grecia, dal canto suo, ha rifiutato le proposte dell’Eurogruppo e ha fatto saltare il tavolo. Il governo greco ha definito ‘irragionevole e inaccettabile’ la bozza di accordo presentata ai ministri finanziari dell’Eurogruppo.

E domani la Grecia presenterà domani agli uffici dell'Eurogruppo la sua richiesta di estensione del prestito da parte delle autorità europee. Lo stop ai piani greci probabilmente stocca anche l’Italia, soprattutto per quanto riguarda la questione previdenziale e le modifiche alla riforma pensioni. Le pensioni, a quanto pare, non si devono toccare. Ed ecco che questa posizione sembra confermare quanto finora sostenuto dal ministro dell’Economia Padoan e vale a dire che la legge Fornero non deve essere modificata.

Padoan ha infatti spesso ribadito che la riforma fornero deve essere lasciata esattamente così com’è almeno nell’immediato futuro perché, nonostante considerata rigida per i requisiti imposti, è l’unica legge capace di garantire sostenibilità economia all’Italia. E se così fosse, allora ogni piano di intervento ora in discussione sarà vano, perché le indicazioni Ue sono importanti e influenzano il precorso delle riforme.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il