BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Consiglio Ministri Governo Renzi: novità e misure venerdì 20 Febbraio fattura elettronica, POS, scontri digitali, tassa contante

Mentre a breve verrà discusso in Consiglio Dei Ministri il decreto riguardante la fattura elettronica, vengono smentite al Ministero alcune voci circolate sull'imposta di bollo per i versamenti bancari.




Queste indiscrezioni alludevano alla possibilità che fosse applicata un'imposta di bollo sui versamenti effettuati in contanti presso la banca, per un importo superiore ai 200 euro. Il Ministero dell'Economia e della Finanze, tuttavia, ha smentito per il momento queste voci.

Per quanto riguarda il decreto sulla fatturazione elettronica, il premier Matteo Renzi spiega che la misura serve a rendere più semplice la vita gestionale di commercianti e professionisti da un lato, ed a scoprire chi non emette scontrini e fatture dall'altro.

Il piano si basa su tre pilastri principali, l'effettuazioni di scontrini e ricevute in formato digitale, la fatturazione elettronica anche tra i privati e la tranciabilità dei mezzi di pagamento. Queste operazioni sono ben viste dalle banche che vedranno aumentare gli introiti da commissioni e ridurre il costo della gestione del contante.

Per dare maggior impulso all'utilizzo di metodi di pagamento elettronici, il Governo ha intenzione di provare a stimolare gli acquisti effettuati con bancomat, grazie all'applicazione di particolari sconti su queste operazioni. Il tutto introducendo anche benefici fiscali per gli esercenti.

Per quanto riguarda gli scontrini digitali, il processo diventerà obbligatorio dal 2017 e verrà attentamente seguito e coadiuvato dallo Stato. Con questa operazione sarà possibile tracciare tutte le entrate degli esercenti e verrà resa difficile la vita agli evasori.

La procedura prevede che i commercianti, gli artigiani ed i professionisti memorizzino ogni giorno, per poi inviare in via telematica direttamente al fisco, tutti i loro corrispettivi giornalieri. In questo modo si potrà anche abbandonare definitivamente l'utilizzo dello scontrino cartaceo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il