BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, uomini riforma Governo Renzi: novità problemi a cui si aggiunge invio falso email INPS a migliaia

C'è un tentativo di truffa elettronica attraverso un finto indirizzo di posta elettronica dell'Inps. Attenzione a virus e malware.




Mentre governo e parlamento sono ancora alle prese con la riforma pensioni Renzi ovvero con i possibili cambiamenti alla legge Fornero nel segno della flessibilità, la novità è rappresentata dall'Inps alle prese con la truffa ai suoi danni attraverso un programma di posta elettronica. Come comunica testualmente "è in corso una campagna di diffusione di malware (programma malvagio) tramite email apparentemente inviate dall'Inps (da @inps.gov.it), relative alle certificazioni Durc, e riportanti in allegato un file .ZIP contenente il file con l'infezione virale". Le comunicazioni ufficiali sono trasmesse solo via Pec (Posta Elettronica Certificata) con indirizzi @postacert.inps.gov.it e con eventuali allegati solo in formato PDF.

A ogni modo, i conti dell'Inps resteranno in rosso anche quest'anno, seppur con leggero miglioramento rispetto al 2014. La conclusione emerge dal bilancio preventivo Inps per il 2015 approvato dal Civ. Il risultato economico di esercizio sarà negativo per 6,8 miliardi ma in miglioramento di 5,3 miliardi rispetto alle stime aggiornate per il 2014. Nel 2015 sono attesi 6 miliardi e 701 milioni di disavanzo finanziario di competenza e 6 miliardi e 845 milioni di disavanzo economico di esercizio. Rispetto alle precedenti stime si prevedono più entrate contributive per 213 miliardi e 564 milioni, ma anche più spese per prestazioni istituzionali pari 307 miliardi e 239 milioni.

In particolare sale la spesa per l'erogazione delle pensioni che sarà, secondo le previsioni 2015, pari a 270 miliardi e 644 milioni. Per quanto riguarda lo stato patrimoniale si prevede a fine anno abbia un avanzo di 11.731 milioni. Il patrimonio netto all'inizio del 2014 era di circa 29 miliardi, diminuito nel corso del 2014 a causa del risultato economico di esercizio negativo di 12,1 miliardi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il