BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: cambiamenti minimi fatti positivi, mai duraturi con limiti di tempo ed errori

Solo piccoli interventi pensioni ed anche temporanei senza modifiche decisive come richiesto: quale la situazione attuale e cosa si attende ancora




Cancellate le penalizzazioni per i lavoratori precoci che decidono di andare in pensione prima, ma solo fino al 2017; dietrofront sugli aumenti contributivi per gli iscritti alla gestione separata Inps e per chi decide di aderire al regime dei minimi e che potrà ancora scegliere, per un anno, il regime al 5%; nuova salvaguardia ma solo per mille dei 4mila di quota 96 della scuola: sono questi gli unici piccoli interventi sulle pensioni attuati finora, in un anno di governo Renzi costellato di annunci e promesse di cambiamenti.

Solo questi piccoli interventi e nulla su quel famoso nuovo decreto previdenziale che il premier Renzi stesso aveva annunciato prima dell’estate, che avrebbe dovuto poi essere discusso i primi mesi del 2015, vale a dire gennaio e febbraio, dopo la nuova Legge di Stabilità ma di cui ancora si discute tra modifiche a pensioni di invalidità, reversibilità e baby pensioni e riforma della governance dell’Inps.

Intanto, è stata bocciata la proposta di Sel di prorogare fino al 31 dicembre 2016 l’opzione contributivo donna e tutto tace sulla questione esodati. E manca la messa in atto di quei piani di uscita anticipata e flessibile per tutti di cui si discute da un anno, ma del resto mancano gli accordi tra forze politiche e sociali sulla strada migliore da seguire per intervenire sulle pensioni. Il problema, dicono, più grande da superare è quella della mancanza di quei soldi necessari per realizzare interventi concreti, in realtà il problema vero è che manca al governo Renzi, com’era mancato al governo Letta, il coraggio di modificare una legge pensionistica, quella Fornero, che con i suoi 80 miliardi di euro garantiti fino al 2021, è l’unica capace di garantire sostenibilità finanziaria al Paese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il