Gli Instant Messager usati sul posto di lavoro costano alle aziende 588 miliardi di euro all'anno

Una certa Basex ha eseguito una indagine su quelli che sono i disturbi digitali del mondo ufficio moderno



Una certa Basex (da Dailytech) ha eseguito una indagine su quelli che sono i disturbi digitali del mondo ufficio moderno. Tali disturbi digitali sono in grande parte ricoperti dai temibili software di instant messaging ma comprendono altresì e-mail e sms.

Pare che un lavoratore medio venga interrotto circa 11 volte all’ora e che la distrazione sia tale da diminuire sensibilmente la produttività. In sostanza 2,8 ore al giorno se ne vanno in distrazioni di questa natura.

Credo che la visione Basex sia un tantinello esagerata ma è fuori discussione che le distrazioni digitali facciano parte della vita informatica di tutti i giorni.

Ecco qualche consiglio per evitare troppe distrazioni… che con me hanno funzionato abbastanza bene:

  • usate gli stati degli instant messaging. se vi mettete su “occupato” la maggior parte degli instant messager non vi disturberà con fastidiosi popup ma vi segnalerà in maniera molto discreta l’arrivo di un messaggio che potrete decidere di guardare in seguito. Inoltre anche i vostri contatti, presa visione del vostro stato, si faranno qualche scrupolo in più a disturbarvi.
  • sensibilizzate il vostro interlocutore…mettendo una frasetta che definisca perché siete “occupati”… qualcosa tipo “in riunione” piuttosto che “la deadline era ieri!!!” o “se non finisco entro oggi mi sotterrano vivo”… dovrebbero andare bene 
  • mettere un invia e ricevi automatico della posta ogni minuto è utilissimo per essere aggiornati in tempo reale delle email che arrivano ma è altrettanto deconcentrante. Usate un tempo più alto. 15 o 30 minuti dovrebbero fare al caso vostro.
  • diminuite il tempo di context switching (cambio di contesto). Accelerate il rientro in carreggiata. Quando ricevete le vostre distrazioni lavorative trovate il modo di segnarvi da qualche parte cosa stavate facendo. Io di solito ho una mail in draft sempre aperta che aggiorno man mano che procedo.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il