Mutui febbraio-marzo 2015: migliori offerte. Confronto tassi variabili, fisso, condizioni e spese

Questo è il periodo in cui gli istituti bancari definiscono le offerte più interessanti per accendere un mutuo. In calo i prezzi delle abitazioni.

Mutui febbraio-marzo 2015: migliori offe


Ad analizzare il mercato immobiliare questo di febbraio-marzo 2015 è il momento migliore per acquistare una casa ovvero per accendere un mutuo. E verosimilmente lo sarà anche ad aprile 2015. Non solo, ma è proprio in questo periodo che le banche definiscono e propongono le offerte più interessanti. Monte dei Paschi di Siena, ad esempio, propone il Mutuo benvenuto con spread fra l'1,85% e il 2,05% e Taeg medio al 2,44%. Banca Carige riduce lo spread fra l'1,9% e il 2,4% mentre Unicredit lancia il Mutuo Valore Italia Cambio Casa con lo scopo di finanziare le operazioni di sostituzione immobiliare, per le quali la vendita dell'immobile di proprietà si perfezioni in un momento diverso a quello dell'acquisto dell'altro immobile.

Poi c'è chi, come Deutsche Bank restituisce a coloro che hanno acceso un mutuo per l'acquisto o la ristrutturazione della propria abitazione, il valore degli interessi pagati nel primo anno, ma fino al tetto di 5.000 euro e secondo precisi limiti temporali. Intesa SanPaolo combina i prodotti: coloro che fanno una domanda di mutuo entro il 30 aprile possono avere per un anno di copertura con la polizza auto ViaggiaConMe che unisce l'RCA (Responsabilità Civile Autoveicoli) obbligatoria con il assistenza immediato basato sul sistema di tecnologia satellitare ViaggiaConMe Box.

Di più: l'ultimo trimestre del 2014 ha portato buone notizie per il mercato della casa. Il calo dei prezzi delle abitazioni ha dato una scossa decisa anche alla chiusura delle compravendite. I contratti messi agli atti sono infatti passati dal 64,4% al 70%, secondo i dati di Bankitalia. L'ultimo sondaggio sul mercato delle abitazioni di condotto da Via Nazionale su 1.439 agenzie fotografa un andamento confermato anche dal rapporto della Fiaip. Secondo l'organizzazione degli agenti immobiliari, su tutto il 2014 il calo prezzi è del 10,28%.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il