BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Istanze Online: ATA aggiornamento ufficiale, domande mobilità istruzioni, riforma scuola slittata, TFA II Ciclo

Ancora attesa per pubblicazione graduatorie ufficiali personale Ata e termini scadenza domande di mobilità e passaggio part time. Ultime novità Tfa




Via libera dal Miur alla pubblicazione delle graduatorie definitive Ata di terza fascia: alcuni Uffici Scolastici sono ancora alle prese con la definizione delle procedure di valutazione e pubblicazione delle graduatorie e bisognerà attendere la fine del mese di febbraio per la pubblicazione delle graduatorie in tutte le regioni. Ma c’è un problema: dopo la pubblicazione delle graduatorie, l’invio di reclami e l’ufficialità dell’assegnazione nei diversi istituti, bisognerà fare i conti con i tagli di circa 2.200 unità del personale previsti dalla nuova Legge di Stabilità.

Per visualizzare la propria posizione in ogni istituzione scolastica dove è stata presentata domanda per incarichi Ata basta entrate nella sezione Istanze Online, dove si potranno anche vedere i punteggi visualizzati e altre informazioni. Nell’attesa della pubblicazione ufficiale delle graduatorie, ricordiamo che c’è tempo ancora fino al 15 marzo per presentare la domanda per il passaggio da rapporto di lavoro a tempo pieno a part-time per il personale scolastico. La domanda deve essere presentata all’ATP (ex Provveditorati agli Studi) di titolarità tramite il dirigente scolastico della scuola di servizio. Il termine del 15 marzo vale anche per il personale che già in regime di part-time, da almeno due anni, ha intenzione di tornare al regime di lavoro a tempo pieno.

La riduzione dell’orario di lavoro con passaggio al lavoro part time comporta anche la riduzione, del 50%, dello stipendio mensile. Mentre per la presentazione delle domande di mobilità, devono essere presentate attraverso il servizio Istanze online e per i docenti i tempi sono compresi tra il 26 febbraio e il 16 marzo mentre per il personale tra il 18 marzo e il 15 aprile prossimi. Mentre si aspettano poi che vengano ufficialmente approvate le misure del nuovo Piano della buona Scuola di Renzi per la stabilizzazione di 150mila precari della scuola e novità per quanto riguarda gli scatti di anzianità e stipendiali, arrivano novità anche per quanto riguarda il Tfa.

Il Miur ha, infatti, dato il via libera all'immatricolazione degli idonei inseriti nelle graduatorie di merito del Tfa I ciclo, considerando che il numero complessivo degli idonei è inferiore al numero complessivo dei posti autorizzati dal Ministero. I posti complessivi erano 22.450 posti ma ad oggi risultano registrati 17.898 candidati idonei, motivo per il quale possono essere accolti nelle Università indicate come prima scelta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il