BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia e anzianità Governo Renzi: riforma, novità prospettive interventi. Da riforma lavoro cosa si può comprendere

Se c'è una questione ancora in attesa di risposte chiare e definitive da parte del governo Renzi è quella della riforma pensioni.




La riforma pensioni Renzi va inquadrata nel più ampio contesto della riorganizzazione del welfare italiano ovvero della riforma del lavoro. Fra le novità e le ultime notizie c'è l'arrivo della Naspi per chi perde involontariamente il lavoro. La nuova indennità potrà arrivare a 1.300 euro al mese per massimo 24 mesi. Dal quarto mese è previsto un calo progressivo del 3% mensile dell'importo. Per usufruirne servono 13 settimane di contributi nei 4 anni precedenti lo stato di disoccupazione. Per coloro che durante il periodo della Naspi non hanno trovato ancora un'altra occupazione e versano in situazione di bisogno, scatta l'Asdi.

Ebbene nel primo anno di applicazione gli interventi saranno riservati in via prioritaria ai lavoratori appartenenti a nuclei familiari con minorenni ma anche a quelli in età vicina al pensionamento che non hanno ancora maturato i requisiti per il congedo. Il provvedimento introduce anche un sussidio (Dis-coll) per i precari con determinati requisiti in attesa dell'annunciata ridefinizione dei contratti di collaborazione continuativa e a progetto. Si tratta dunque di misure che sfiorano la questione previdenziale e che nella loro complessità trovano l'opposizione sia della minoranza parlamentare e sia di quella parte del Partito Democratico più schierata a sinistra.

Secondo Laura Boldrini, esponente di Sinistra Ecologia e Libertà, oltre che presidente della Camera dei deputati, "sarebbe stato opportuno tenere nel dovuto conto i pareri negativi delle Commissioni sul Jobs Act, in particolare sull'estensione delle nuove regole ai licenziamenti collettivi". Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro della Camera dei deputati, ha detto di attendersi "importanti novità sia sul disboscamento radicale delle forme di assunzione più precari sia per il miglioramento delle normative sul lavoro autonomo". Fino a che punto l'impegno del governo si estenderà anche sul versante delle pensioni?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il