BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia e anzianità Governo Renzi: riforma, novità calcolo assegno,età,contributi con simulazione online ufficiale INPS

Simula e busta arancione per stimare quando si andrà in pensione e quanto si potrà percepire: come funziona e come fare




Non solo busta arancione: arriva, infatti, un nuovo strumento per permettere la simulazione di quando e quanto si prenderà una volta in pensione. Questo il meccanismo che ha portato alla realizzazione del nuovo progetto Inps ‘Simula’ che, come anticipa la parola stessa, permette al lavoratore di simulare in via telematica e semplicemente in pochi click quanto si percepirà di pensione, ipotizzando età e contributi differenti. Simula, al momento in fase di sperimentazione su un campione di 10mila lavoratori, rappresenta un sistema di sensibilità riguardo sul tema delle pensioni e, dopo la busta arancione, è la dimostrazione di un nuova cultura previdenziale sempre più orientata alla trasparenza.

Il centro studi 50&Più ha, infatti, sottolineato l'importanza degli strumenti per il calcolo delle pensioni che sono forme di autotutela per il lavoratore e spiegato, con una nota, che ‘In un momento come questo, in cui il futuro di molti lavoratori è sempre più incerto, la busta arancione torna ad essere un argomento di grande attualità.

Essa rappresenterebbe una forma di auto tutela capace di far acquisire al lavoratore una maggiore consapevolezza della propria situazione previdenziale. Crediamo che il lancio di un'applicazione come Simula sia indicativo di una rinnovata sensibilità riguardo al tema delle pensioni e speriamo possa considerarsi come un passo più concreto verso un'adozione reale della tanto discussa busta arancione’.

Simula si affianca alla busta arancione che, attraverso le informazioni anagrafiche e lavorative dei contribuenti, permette di stimare approssimativamente l’età di uscita dal lavoro e quanto si percepirà, sulla base dei requisiti vigenti e considerando l’andamento dell’economia (il Pil), l'andamento delle retribuzioni, il livello di inflazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il