BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia e anzianità Governo Renzi: riforma, novità interventi e modifiche positive pronte all'appoggio di Alfano e NCD

Anche Angelino Alfano, leader del Nuovo Centrodestra e ministro degli Interni, si dichiara favorevole a cambiare la legge Fornero.




Si allarga settimana dopo settimana il fronte di chi invoca in tempi brevi la riforma pensioni. Non c'è solo la sinistra del Partito Democratico, le organizzazioni sindacali e buona parte dell'opposizione a invocare cambiamenti a vari livelli della legge Fornero. Novità e ultime notizie raccontano come anche il leader del Nuovo Centrodestra, forza di governo, sia favorevole a un profondo ritocco delle regole sulla previdenza. Non è la prima volta che Angelino Alfano, già ministro degli Interni e vicepremier, assume questa posizione nei confronto di un impianto che, a dirla fino in fondo, quasi tutto l'arco parlamentare aveva votato.

Alfano ha poi rivendicato i meriti nella definizione del Jobs Act. O meglio, parte delle misure previste sarebbero già state elaborate da Maurizio Sacconi (NC), presidente della commissione Lavoro e Previdenza sociale del Senato. Nel decreto sul contratto a tutele crescenti, approvato definitivamente, è spuntato una novità sull'importo dell'indennizzo per i licenziamenti per motivi economici e disciplinari: il conteggio (due mesi ogni anno di servizio) sarà effettuato sull'ultima retribuzione di riferimento per il calcolo del trattamento di fine rapporto. La versione varata a dicembre parlava invece dell'ultima retribuzione globale di fatto.

Su queste nuove basi l'importo massimo e minimo resta uguale. Il reintegro sarà possibile solo per i licenziamenti discriminatori e per i disciplinari motivati con un fatto materiale insussistente. Ma fino a che punto queste misure saranno in grado di assicurare quel ricambio generazionale, così tanto sbandierato ma mai veramente applicato. Alla base del rallentamento ci sono come al solito ragioni di ordine economico. I primi timidi segnali positivi lasciano sperare la ripresa con maggior vigore del dibattito sulle pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il