Si parla tanto di PodCasting, ma anche in Usa stenta ad affermarsi

L'ultima indagine della Pew Internet and American Life Project ridimensiona il fenomeno podcasting statunitense



Pew Internet and American Life Project, grazie ad un'ultima indagine sul campo, ha confermato che il fenomeno del podcasting è in leggera crescita, ma più lentamente di quanto faccia credere l'hype mediatico. Nel 2006 il 12% degli utenti statunitensi ha scaricato un podcast almeno una volta; all'inizio dell'anno questi erano solo il 7%. E anche se l'incremento è stato del 5%, solo l'1% della community ha ammesso di farlo quotidianamente. Insomma, si tratterebbe di un'esperienza sporadica: la maggior parte testa il podcast e poi lascia perdere.

«Mentre il downloading di podcast è ancora un'attività emergente goduta soprattutto dalle avanguardie, l'offerta di contenuti è così ampia da riferirsi ad ogni tipo di audience», ha dichiarato Mary Madden, analista di Pew. «Siamo di fronte ad una grande transizione che rimetterà in discussione le modalità di distribuzione e consumo dei contenuti».

Il problema è che vi è ancora un'incredibile discrepanza fra le previsioni di mercato. Nel 2005 la società di ricerca The Diffusion Group aveva previsto che entro il 2010, negli Stati Uniti, l'audience sarebbe giunta a 56 milioni di persone. Forrester Research, lo scorso maggio, invece, ha affermato che non saranno più di 12 milioni.

A chi credere, quindi? Charlene Li, autore del report di Forrester, ha ammesso sul suo blog che «la misurazione al riguardo è ancora troppo difficile da fare». In particolare ha dichiarato che «contare il numero di podcast scaricati è un metodo dubbio per valutarne l'uso».

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il