Gli Agnelli investono negli USA, in particolare nel mercato immobiliare

Gli Agnelli si buttano sul mercato immobiliare Usa. Una scelta strana in un momento in cui tutti stanno alla finestra sperando di non rimanere travolti dall'uragano dello scoppio della bolla che tutti si aspettano



Gli Agnelli si buttano sul mercato immobiliare Usa. Una scelta strana in un momento in cui tutti stanno alla finestra sperando di non rimanere travolti dall'uragano dello scoppio della bolla che tutti si aspettano. Ma la cosa "non ci preoccupa - spiega John Elkann, vicepresidente di Ifil - perché la società fa fatturato sull'intermediazione e non acquisisce rischio diretto comprando immobili".

La società in questione è la Cushman & Wakefield, leader nel mercato Usa dei servizi immobiliari. Ieri l'ad di Ifil (la storica cassaforte degli Agnelli che ha in portafoglio il 30% di Fiat) Carlo Sant'Albano ha annunciato l'acquisizione del 67,5% del capitale di C&W dal gruppo Rockfeller (che già in passato hanno concluso diversi afari con la famiglia degli Agnelli) per 563 milioni di dollari, pari a 430 milioni di euro. La chiusura dell'accordo è prevista per la fine di gennaio, scadenza entro la quale il gruppo torinese potrà esercitare anche un'opzione sull'acquisto di un ulteriore 8,1% della società.

Per C&W, specializzato nelle intermediazioni immobiliari, si prevede un fatturato quest'anno da 1,4 miliardi di dollari, il 35% del quale fuori dagli Usa, percentuale che la società ha intenzione di aumentare.

Per quanto riguarda C&W, l'acquisizione non dovrebbe pesare sui conti della neoacquisita: "Non comporta indebitamento per la società perché vogliamo consentire la crescita organica e attraverso acquisizioni".

Intanto, a seguito dell'ops di Sequana Capital lanciata lo scorso settembre la partecipazione di Ifil nella finanziaria francese è scesa dal 52,68% al 48,88%. D'altra parte, però, la cassaforte degli Agnelli ha accresciuto la propria partecipazione della svizzera Sgs (quotata alla borsa di Zurigo) fino al 13,6%.

Insomma, che dire, coraggio non ne manca. Auguri.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il