BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Certificazione Unica 2015: esoneri, proroga, nuove scadenze dopo quella di ieri 2 Marzo invio Cud 2015 pensionati, professionisti

La situazione aggiornata tra nuove scadenze dopo quella di ieri e proroga per il nuovo Cud 2015 e proroga




AGGIORNAMENTO: Tutte le novità e ultime notizie dopo la scadenza di ieri 2 Marzo, la proroga e gli esoneri e quando e per chi vi arà la nuova scadenza in vista della dichiarazione dei redditi in questo articolo al seguente link diretto.

Che cos'è la Certificazione Unica

A partire dal 2015 la Certificazione Unica sostituisce il Cud, inviato fino allo scorso anno ai lavoratori dipendenti, e la certificazione dei compensi. Nella Certificazione Unica sono presenti un maggior numero di dati, come ad esempio i dati anagrafici dei familiari a carico dei percipienti, di non facile reperibilità.

Certificazione Unica 2015, scadenze per l'invio

La Certificazione Unica deve essere inviata ai percettori (lavoratori dipendenti o parasubordinati) entro il 28 febbraio 2015 (stessa scadenza fissata negli anni precedenti per l'invio del Cud e delle certificazione dei compensi) ma, a partire da quest'anno deve essere inviata anche all'Agenzia delle Entrate (telematicamente) entro il 7 marzo (nel 2015 tale scadenza è prorogata al 9 marzo). L'Agenzia delle Entrate utilizzerà i dati trasmessi dai sostituti d'imposta, relativi ai redditi percepiti nel 2014, per elaborare il 730/2015 precompilato, introdotto dal decreto legislativo numero 175 del 2014, che dovrà essere a disposizione dei contribuenti entro il 15 aprile 2015.

Certificazione Unica 2015, i problemi segnalati dai professionisti

Il nuovo modello è stato approvato il 15 gennaio scorso e il ritardo ha colto impreparati i professionisti, che devono reperire entro tempi brevi alcune informazioni da inserire, come ad esempio i dati anagrafici dei familiari a carico dell'intestatario, e soprattutto le software house, che non hanno ancora messo in commercio il software per l'elaborazione del nuovo modello.
I professionisti temono di non poter rispettare le scadenze prefissate e, mentre è possibile uno slittamento del termine per l'invio del modello ai percipienti, appare difficile uno slittamento del termine per l'invio all'Agenzia delle Entrate, in quanto questo provocherebbe uno slittamento nella preparazione del modello precompilato.
Nel caso in cui il modello venga inviato in ritardo o incompleto (in questo caso è possibile integrare il modello entro 5 giorni senza sanzioni) è prevista una sanzione di 100 euro (per modello e non per sostituto d'imposta).

Certificazione Unica 2015, la risposta dell'Agenzia delle Entrate

La Direttrice dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi ha escluso, almeno per il momento, la possibilità di prorogare il termine per la scadenza, chiedendo ai sostituti d'imposta uno sforzo per favorire la predisposizione del 730 precompilato.
L'Ancl, Associazione Nazionale dei Consulenti del Lavoro, ha annunciato uno sciopero di una settimana, a partire dal 7 marzo, nel caso in cui la situazione non dovesse sbloccarsi entro quella data.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il