BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Volare torna da 1 giugno, punta a 65 mln fatturato in 2005

Volare, la linea aerea finita in amministrazione straordinaria con un buco stimato in 500 milioni di euro, riprende oggi la vendita dei biglietti per tornare operativa il prossimo 1 giugno



Volare, la linea aerea finita in amministrazione straordinaria con un buco stimato in 500 milioni di euro, riprende oggi la vendita dei biglietti per tornare operativa il prossimo 1 giugno.

Lo hanno detto il commissario straordinario Carlo Rinaldini ed il direttore generale Cosimo Giulio De Metrio incontrando oggi i giornalisti.

La compagnia, che in una fase iniziale volerà con 2 Airbus A320, prevede di raggiungere 65 milioni di fatturato entro la fine del 2005 ed il break-even all'inizio del 2006, ha detto De Metrio.

I collegamenti operativi da giugno saranno quattro: da Linate per Napoli, Bari, Brindisi e Catania, al prezzo unico di 40 euro venduto fino al 15 maggio per volare entro il 30 giugno, ha spiegato ancora il direttore generale.

La ripresa dell'attività è stata resa possibile dal prestito ponte di 14 milioni di euro concesso da un pool di 11 banche, ha spiegato ancora il Dg, ai quali se ne aggiungeranno altri 11 milioni.

Ambiziosi i piani per il futuro della compagnia: oltre al recupero dei livelli occupazionali entro il 2007 (erano circa 1.000 i dipendenti del gruppo prima del crack, 70 quelli che torneranno al lavoro in questa prima fase) e la speranza di portare a Malpensa il nuovo maxi Airbus, l'A380.

"Ci sono dei contatti con Airbus, è una cosa che stiamo valutando, eventualmente sarà per il 2009", ha detto ancora De Metrio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il