BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: l'unica vera certezza è che Ue si schiera contro. Continuano conferme ufficiali

Nuove conferme Ue ostacolo per interventi sulla riforma pensioni Fornero: come fare a convincere l’Europa dei benefici che porterebbero le modifiche pensionistiche?




Modificare la riforma pensioni Fornero è sempre stato tra le priorità del governo Renzi ma purtroppo finora non è stato ancora fatto nulla di concreto e si continuano ad attendere novità. A frenare, finora, interventi e la realizzazione di quelle promesse fatte da mesi l’ostacolo Ue e la contrarietà da sempre ribadita dal ministro dell’Economia Padoan che ritiene che la legge pensionistica attuale debba essere lasciata così com’è, almeno nell’immediato futuro, perché è l’unica capace di garantire sostenibilità economica all’Italia e che ha reso il nostro sistema previdenziale tra i più forti in Europa.

A confermare lo scoglio Ue il ministro del Lavoro Poletti, che qualche giorno fa, nonostante da sempre pronto a modificare la legge pensionistica, ha lasciato intendere che bisognerà far tutto con prudenza sempre guardando alla posizione dell’Europa; il consigliere economico di Renzi Gutgeld che da sempre ritiene che bisogna innanzitutto ‘trattare’ con l’Ue per definire cambiamenti eventuali alla riforma pensioni Fornero e, secondo alcune indiscrezioni, le trattative sarebbero nuovamente in corso; e il presidente dell’Inps, Tito Boeri, consapevole della posizione contraria dell’Ue su interventi alla riforma Fornero.
 
Ciò che, secondo tutti, l’Ue dovrebbe comprendere è che intervenire sulla riforma pensioni Fornero potrebbe portare a risparmi nel lungo termine, a garantire un rilancio dell’occupazione soprattutto giovanile grazie alla possibilità di prepensionamenti per i lavoratori più anziani, e ad una equità sociale. Ma si tratta di ‘vantaggi’ che l’Europa non vede e per cui dovrà essere convinta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il