BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, donne, vecchiaia riforma Governo Renzi: novità eventi, incontri, lavori ufficiali, appuntamento a Marzo

Dopo le dichiarazioni del ministro Poletti a Ballarò prossimi appuntamenti importanti su riforma pensioni in questo mese di marzo: annunci e prospettive




Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ospite del programma Ballarò con interventi volti a delineare il probabile futuro di modifiche alla riforma pensioni Fornero apre questo mese di marzo forse nel migliore dei modi. Annunciare infatti, per l’ennesima volta, l’intenzione e le aperture a nuove modifiche previdenziali, è certamente un primo passo importante soprattutto dopo gli ultimi mesi di stallo e sole discussioni che finora non hanno portato ancora a nulla.

Tra le novità e ultime notizie, la possibilità di mettere a punto soluzioni universali per tutti, di definire strumenti ad hoc per lavoratori usuranti e per coloro che alle soglie della pensione rischiano di perdere il lavoro, rimanendo senza stipendio e senza pensione, ma anche quello di approvare un assegno universale, sulla scia della proposta del reddito di cittadinanza proposto già dal Movimento 5 Stelle.

E questo ministro Poletti dichiaratamente pronto ad intervenire sulla legge Fornero, nonostante il continuo stop da parte del ministro dell’Economia Padoan, dovrebbe incontrare in questo mese il presidente dell’Inps, Tito Boeri. Si tratta di un incontro che potrebbe essere importante per la definizione di interventi concreti sulle pensioni, del resto Boeri si è detto favorevole all’idea dell’assegno universale, mentre il ministro Poletti, dal canto suo, ha sempre considerato fattibile il piano di ricalcolo contributivo proposto da Boeri e importante per recuperare nuove risorse da reinvestire sempre nelle pensioni.

Sembra, invece, ‘svanito’ l’incontro che si sarebbe dovuto tenere tra Boeri e il ministro dell’Economia Padoan. Intanto, le prossime settimane saranno cruciali per iniziare a definire quegli interventi che dovrebbero arrivare o nel nuovo decreto previdenziale, che secondo alcune fonti potrebbe arrivare a giugno, o nella prossima Legge di Stabilità, come è stato ripetutamente annunciato in questi ultimi giorni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il