BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia,donne,anzianità riforma Governo Renzi: novità prestito,quota 100,contributivo calcolo matematico costi,benefici

Benefici, risparmi e vantaggi in termini occupazionali se attuati piani di uscita anticipata: le novità possibili sulla riforma pensioni Fornero ma ostacolo Ue




Rilancio dell’occupazione giovanile e nuova spinta all’economia italiana e possibilità di accumulare nuovi risparmi: questi i benefici che potrebbero derivare dall’attuazione di piani di uscita anticipata per rendere più flessibile l’età pensionabile stabilita dalla riforma pensioni Fornero, nonostante le ultime notizie e novità che confermano ancora una posizione di contrarietà da parte dell’Ue a qualsiasi forma di intervento sulle pensioni attuali. Ministro del Lavoro Poletti, presidente dell’Inps Boeri e consigliere  economico di Renzi Gutgeld sono convinti del fatto che per poter intervenire sulle pensioni serve convincere l’Ue. E potrebbero aprirsi nuovi spiragli, considerando che alcune fonti riportano una ripresa delle trattative con l’Europa.

E’ necessario che l’Europa, tanto attenta agli attuali conti pubblici, capisca che approvare sistemi di uscita anticipata per permettere prepensionamenti a chi non  riuscisse a raggiungere i requisiti di accesso alla pensione stabiliti dalla Legge Fornero, significherebbe prevedere penalizzazioni per tutti coloro che decidono di lasciare prima il lavoro, senza necessità di impiego di risorse aggiuntive e con possibilità, al contrario, di garantire allo Stato, nel lungo termine, di accumulare risparmi. Si parla di una stima di circa r10-20 miliardi di risparmi. E non solo.

Parecchi anche i benefici che ne deriverebbero in termini di spinta all’occupazione soprattutto giovanile e il principio di questo rilancio è piuttosto semplice: il prepensionamento dei lavoratori più anziani libererebbe nuovi posti di lavoro in cui potrebbero essere impiegati i giovani in cerca di lavoro e questo contribuirebbe a ridurre la piaga sociale della disoccupazione dilagante in Italia.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il