BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, vecchiaia riforma Governo Renzi: calcolo matematico costi e benefici quota 100, contributivo, prestito

Sono tante le ipotesi avanzate in questi mesi per attuare la riforma pensioni Renzi. Ma le novità tardano ad arrivare.




La riforma pensioni Renzi è strettamente legata all'impatto economico dei cambiamenti proposti. Come dimostrato dalle ultime notizie, appare impensabile lo stravolgimento della legge Fornero senza prevedere un'alternativa attenta ai conti pubblico. Tuttavia in questi mesi non sono mancate proposte a costo quasi zero per lo Stato e pensate sia per garantire maggiore equità sociale e sia per il rilancio del turn over generazionale. Su tutte c'è l'applicazione del sistema di calcolo dell'assegno con il metodo contributivo, strategico anche per favorire l'uscita anticipata nel segno della flessibilità. Tra i sostenitori di questa misura c'è il nuovo presidente dell'Inps Tito Boeri.

Ma non si tratta dell'unica ipotesi sul tavolo dei ragionamenti. C'è il prestito previdenziale per consentire agli over 50 senza lavoro di andare in pensione con un aiuto economico da restituire in piccole rate. C'è il congedo dal lavoro a 62 anni di età con 35 anni di contributi versati, così come proposto da Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro alla Camera dei deputati, secondo una tabella di incentivi e disincentivi. E c'è l'ipotesi di applicare quota 100 come somma di età anagrafica e anni di contribuzione.

In questo contesto c'è il pressing sul governo da parte delle organizzazioni sindacali per modificare la legge Fornero sulla previdenza. I 3 segretari Susanna Camusso (Cigl), Annamaria Furlan (Cisl) e Carmelo Barbagallo (Uil) hanno elaborato una piattaforma comune e hanno scritto al ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, per chiedere un incontro così da illustrargliene i contenuti. In particolare la proposta sottolinea la necessità di garantire flessibilità per l'accesso alla pensione con l'attenzione alle diverse tipologie di lavoro, in modo da "porre rimedio alle gravissime ripercussioni sociali conseguenti all'aumento di anni per accedere alla pensione introdotti dalla legge Monti-Fornero".

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il