BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, donne, anzianità riforma Governo Renzi: novità approvazione contributivo fodnamentale per quota 100, prestito

Cosa potrebbe cambiare per la riforma pensioni Fornero con nuova approvazione proroga opzione contributivo donna: le novità possibili per tutti




Dopo la bocciatura dell’emendamento di Sel al Milleproroghe che chiedeva la proroga al 31 dicembre 2016 dell’opzione contributivo donna, l’Inps attende ora nuove risposte dal governo. Le novità e ultime notizie in merito riportano che l’Inps sta ancora accogliendo le domanda per il pensionamento anticipato da tutte quelle lavoratrici che rispondono ai requisiti richiesti per andare in pensione prima accettando una pensione ridotta calcolata con metodo interamente contributivo. Ma è l’Istituto stesso a chiedere risposte immediate al governo Renzi in modo da capire se continuare ad accettare tali domande o meno.

E le previsioni su come si potrà chiudere la vicenda sono piuttosto contrastanti: la logica vorrebbe che il governo desse parare positivo al rinvio al 31 dicembre 2015 della possibilità di uscita con opzione contributivo donna, considerando che la clasa action indetta dal Comitato Opzione donna, che si chiude il 15 marzo, ha raccolto l’adesione di migliaia di donne. Per evitare che i tribunali si pronuncino a loro favore, sarebbe meglio che il governo desse risposte immediate.

E tutti attendono tali rispose perché una risposta positiva alla proroga dell’opzione contributivo fino alla fine del 2015 potrebbe aprire nuovi spiragli per ulteriori interventi sulle pensioni e si potrebbe o estendere la possibilità di uscita anticipata a tutti con sistema contributivo, anche agli uomini, o permettere prepensionamenti con uscita a quota 100 o con prestito pensionistico, senza incidere particolarmente sui conti pubblici con richieste di risorse aggiuntive.

Ma se la risposta del governo dovesse essere negativa, allora non si prospetterebbero buone notizie per le  modifiche richieste alla riforma pensioni Fornero. Tutt’altro: significherebbe che probabilmente, come più volte ribadito, non è ancora tempo di intervenire sul nostro sistema pensionistico perché se non si riesce a prorogare un sistema già esistente, potrebbe essere impossibile l’approvazione di nuovi sistemi che devono essere definiti nel dettaglio ancora.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il