BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Evento Apple diretta presentazione in italiano e video streaming. Dove e come vedere, orario lunedì 9 Marzo

Ci sono l'Apple Watch e forse i Macbook Air di nuova generazione al centro dell'evento di domani allo Yerba Buena Center for the Arts Theater di San Francisco.




Alle ore 10 (le 18 in Italia) di domani lunedì 9 marzo 2015 si alzerà il sipario allo Yerba Buena Center for the Arts Theater di San Francisco. Al centro del palcoscenico è atteso l'Apple Watch. Si tratta della prima generazione dell'orologio multimediale della società di Cupertino, le cui caratteristiche, in realtà, sono già state svelate lo scorso autunno. La diretta streaming dell'evento potrà essere seguita collegandosi all'indirizzo apple.com/live da iPhone e iPad equipaggiati con iOS 6.0 (o versioni successive), da Mac con a bordo la versione 10.6.8 dell'OS X (o versioni successive) e Safari dalla release 5.1.10 in su, dall'Apple TV di seconda o terza generazione con software 6.2 (o versioni successive).

In ballo ci sarebbero anche i Macbook Air di nuova generazione, caratterizzati da uno spessore ridotto, da una maggiore durata della batteria, dalla presenza del display Retina, dall'equipaggiamento con processore Broadwell Core M di Intel e forse della presenza del sensotre TouchID per il riconoscimento delle impronte digitali. Sono invece prossime allo zero le possibilità di vedere sul palco il nuovo iPad Air.

Fari puntati anche sull'aggiornamento di sistema operativo iOS 8.2, indispensabile per la sincronizzazione dell'orologio con gli altri dispositivi made in Cupertino, oltre che per la correzione di alcuni bug. L'update sarà compatibile con iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione. Per verificare manualmente la sua disponibilità è possibile seguire dal proprio terminale il percorso Impostazioni Generali > Aggiornamento Software > Scarica e Installa direttamente dal dispositivo oppure collegando il device a un Mac o a un PC via iTunes.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il