BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Riforma scuola: misure e novità ufficiali Consiglio Ministri giovedì 12 Marzo assunzioni, precari,concorso pubblico,stipendi bonus

La riforma della scuola è una delle più grandi novità che il Governo Renzi ha annunciato appena si è insediato. Dopo mesi di studio ecco le principali novità di questa riforma molto importante.




La prima novità saliente che introdurrà questa riforma è l'assunzione di circa 130 mila precari. Un piano di stabilizzazione molto importante, che vuole dare maggior serenità a persone che per anni hanno vissuto una situazione lavorativa davvero molto difficile e complessa. Inoltre dovrebbero essere eliminate le famose graduatorie, e le assunzioni si dovrebbero tenere solo attraverso concorsi, che andranno a premiare le figure più valide.

Novità sono previste anche per i salari degli insegnanti: infatti dall'introduzione di questa riforma gli insegnanti saranno premiati solo per i risultati che riusciranno ad ottenere. Inoltre saranno più forti gli strumenti di controllo sull'operato di questi ultimi, in questo modo si potrà effettivamente vedere i risultati che un'insegnante è stato in grado di perseguire, e l'impegnbo che ci ha messo nell'esercizio della sua funzione.

Un'altra novità molto importante è quella che sono previste detrazioni fiscali per le scuola private. Un punto che ha suscitato molte polemiche, molti sindacalisti infatti affermano che invece di aiutare la scuola pubblica (che si trova in condizioni strutturali molto complicate) si vanno ad aiutare le scuole private. A queste critiche il governo ha cercato di rispondere prevedendo nella riforma un piano di finanziamenti destinato alla riqualificazione delle strutture scolastiche. In particolare verrà avviato un piano di lavori che andranno a mettere in sicurezza moltissime scuole, con interventi previsti soprattutto per i soffitti delle aule. Inoltre la riforma prevede che materie quali arte, musica e le lingue vedranno una presenza molto più forte nell'orario scolastico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il