BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fatturazione elettronica, Certificazione Unica, 730 2015: cosa fare, istruzioni, problemi. Richiesta proroga da Commercialisti

Questo è il mese di scadenze fiscali e dell'entrata in vigore di numerose novità, come la fattura elettronica nei confronti della pubblica amministrazione.




La grande novità fiscale del 2015 è l'introduzione del 730 2015 precompilato. Qual è la procedura da seguire? Quali sono ostacoli e problemi? Per prima cosa bisogna andare sulla homepage del sito dell'Agenzia delle Entrate e una volta aperta la pagina cercare e cliccare sull'icona Fisco online. Una volta aperta questa pagina, in evidenza si troveranno le ultime notizie fiscali. Per procedere con l'operazione di richiesta del Pin, però, bisogna individuare e cliccare sulla voce Registrazione che si trova in alto. Al di sotto della spiegazione è collocato il pulsante orizzontale Registrazione Fiscoonline.

Occorre indicare il proprio profilo fiscale e cliccare sul pulsante Richiedi il codice Pin. A questo selezionare, fra le proposte indicate, il modello presentato l'anno precedente e indicare il reddito dichiarato l'anno prima. Bisogna controllare bene che tutte le voci siano corrette perché, in caso di errori, la procedura si blocca e si può ripetere solo tre volte. Se l'operazione è andata a buon fine, nell'ultimo passaggio è possibile vedere la prima parte del Pin. La password, e le restanti cifre del codice, arriveranno via posta a casa entro 15 giorni. Si tratta di una procedura non complessa, ma che può risultare ostica per chi non ha dimestichezza con i servizi digitali. E non sono pochi: l'assalto ai Caf degli ultimi giorni è la prova più evidente.

Sono poi scaduti ieri i termini per l'invio della Certificazione unica 2015 all'Agenzia delle Entrate. Ci sono 5 giorni di tempo per apportare eventuali correzioni, dopodiché scatteranno sanzioni pari a 100 euro per ogni certificazione omessa, tardiva o non corretta. Tutto tranquillo? Nient'affatto perché i consulenti del lavoro contestano i tempi ristretti tra la consegna dei modelli della Certificazione unica 2015 ai lavoratori (28 febbraio) e la loro trasmissione all'Agenzia delle Entrate (9 marzo).

Questo è poi il mese che precede l'entrata in vigore dell'obbligo di utilizzo della fattura elettronica nei confronti della pubblica amministrazione, previsto per il 31 marzo. Il documento deve essere necessariamente emessa in formato Xml e sottoscritta con firma elettronica qualificata o digitale, da spedire tramite il Sistema di interscambio (Sdi) dell'Agenzia delle Entrate.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il