iPhone 7, iPhone 6S, iOS 9: si attendono più novità importanti per l'OS che per nuovo cellulare che avrà modifiche incrementali

Nella seconda parte del 2015 sarà lanciato sul mercato il nuovo iPhone, ma le principali innovazioni potrebbero arrivare dall'iOS 9.

iPhone 7, iPhone 6S, iOS 9: si attendono


A questo punto si resta in attesa della mosse di Apple sulla prossima versione di iPhone. Che si chiami iPhone 6S o iPhone 7, poco cambia: i consumatori dei prodotti della mela morsicata e, più in generale, quelli del mondo hi-tech, sono desiderosi di vera innovazione tecnologica. Quella che non si è vista con l'HTC One (M9) e che si è vista poco con il Samsung Galaxy S6. La principale novità del nuovo top di gamma del produttore asiatico è rappresentata dallo schermo curvo su entrambi i lati esibito dalla variante Edge. Per il resto siamo davanti a una serie di aggiornamenti che hanno coinvolti tutto i comparti, ma non a un vero balzo in avanti.

E allora, cosa aspettarsi dalla multinazionale di Cupertino? In realtà, le indiscrezioni di questi giorni riferiscono come la nuova generazione di iPhone non sarà altro che un upgrade incrementale di quanto visto finora. D'altronde è quasi inevitabile che i progressi procedano in maniera graduale alla luce della frequenza annuale di rilascio di nuovi top di gamma. Le principali novità dovrebbero comunque arrivare dal versante software ovvero da quell'iOS 9 che sarà presentato al Worldwide Developers Conference 2015 di fine maggio, l'annuale conferenza organizzata da Apple con i suoi sviluppatori. Sembra che l'azienda di Cupertino abbia intenzione di introdurre un nuovo servizio di musica streaming, dando così un senso all'acquisizione di Beats ed entrando in diretta concorrenza con i vari Deezer, Rdio e Spotify.

Questi sono poi i giorni dell'aggiornamento di sistema operativo iOS 8.2 per iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione. Correzione di bug, le principali novità coinvolgono l'app Salute e la sincronizzazione dei dispositivi di Cupertino con l'Apple Watch presentato due giorni fa. I primi commenti da parte di chi l'ha provato riferiscono di un maggior consumo di batteria, ma si resta in attesa di una verifica più completa a vasto raggio.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il