BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni, riforma terreni Imu, quota 96, sistri multe, Isee, bollo auto epoca,indulto, amnistia: novità oggi Governo Renzi lunedì

Tra pensioni e discussione delle misure di indulto e amnistia, il governo è ancora alle prese con diverse questioni dal chiudere: le novità




Tra pensioni e discussione delle misure di indulto e amnistia, il governo è ancora alle prese con diverse questioni dal chiudere. Intanto arrivano novità per quanto riguarda pagamento del bollo auto sulle auto d’epoca, sanzioni previste per il mancato adeguamento al Sistri. Vediamo quali sono.

Pensioni e quota 96: Situazione piuttosto confusa e concitata sulle pensioni. Il governo Renzi sembra intenzionato a voler finalmente intervenire sulla riforma pensioni Fornero e le novità e ultime notizie riguardanti le nuove proposte di forme di flessibilità in uscita per tutti che continuano ad arrivare da forze politiche e sindacati confermano le buone intenzioni del governo. Fermo restando la necessità di superare l’ostacolo Ue, il ministro dell’Economia Padoan, che da sempre è contrario a interventi sull’attuale legge pensionistica, convinto che sia l’unica legge capace di garantire sostenibilità economica all’Italia in questo particolare momento di crisi, considerando anche gli 80 miliardi di euro di risparmi che riesce a garantire fino al 2021, sembra aver aperto ad un nuovo incontro con ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, e presidente dell’Inps, Tito Boeri. Al centro dell’incontro il tema previdenziale e le possibilità di prepensionamenti a fronte di pensioni ridotte. Si continua intanto a spingere su uscita a quota 100, prestito pensionistico, sistema contributivo per tutti, staffetta generazionale ma anche uscita anticipata a 60 anni con 35 anni di contributi e penalizzazioni, o incentivi se si decide di rimanere a lavoro oltre i 66 anni e fino ai 70. Il nodo da sciogliere è ancora quello delle risorse, soldi che servono anche per riuscire a definire soluzioni per casi esodati e quota 96 della scuola, ancora rimandati.

Imu terreni agricoli: Si riapre la questione del pagamento Imu sui terreni agricoli, che ha tanto fatto infuriare proprietari e associazioni. Dopo richieste di proroga e cancellazioni, la novità arriva dall’Anci Lazio che ha presentato ricorso al Tar contro la classificazione Istat che stabilisce chi è esente e chi no dal pagamento Imu. L’elenco Istat prevede la classificazione dei Comuni in totalmente montani, parzialmente montani, e non montani. Il ricorso è stato presentato per illegittimità, irrazionalità, inefficacia. Secondo l’Anci Lazio, dalla lettura dell’elenco regionale e della relativa classificazione, i Comuni risultano incomprensibilmente classificati in maniera assolutamente non aderente alla realtà, e chiede l‘annullamento dei provvedimenti inerenti l’esenzione dal versamento dell’Imu prevista per i terreni agricoli.

Bollo Auto: Dopo il tira e molla di questi mesi, le Regioni dovranno sottostare alle novità contenute nella nuova Legge di Stabilità per quanto riguarda il pagamento del bollo sulle auto storiche. La Legge di stabilità ha cancellato l'esenzione del pagamento per le auto 20ennali, mantenendola solo sulle auto con più di 30 anni. Diverse Regioni hanno deciso di non accettare la nuova norma mantenendo l'esenzione anche per i veicoli di oltre 20 anni e per evitare ulteriore caos si attendevano risposte dal governo, che sono finalmente arrivate. Il Ministero dell’Economia ha precisato che la regione non può disciplinare la materia in contrasto con la norma statale e ha quindi stabilito che le auto fino ai 29 anni di età, immatricolate dopo il 1986. Nessuna via di uscita, quindi, per chi aveva deciso di mantenere la vecchia esenzione.

Sistri sanzione proroga: Dal prossimo primo aprile saranno ufficialmente in vigore le sanzioni previste l'omissione dell'iscrizione al Sistri, Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, e del pagamento del contributo per l'iscrizione stessa. A stabilirlo il decreto Milleproroghe che ha bocciato l'emendamento proposto dal Movimento 5 Stelle per il rinvio fino al 31 dicembre 2015 delle sanzioni per la mancata iscrizione al Sistri.

Indulto e amnistia: Mentre si continua ancora a discutere dei quattro ddl sulle misure di indulto e amnistia, si inaspriscono le pene per chi compie furti in casa e diventa più facile archiviare, con una attenuazione di fatto dell'obbligatorietà dell'azione penale, i reati sanzionati fino a cinque anni e quelli puniti con pena pecuniaria: quelli cioè con un grado minimo di gravità, connessi a fatti di particolare tenuità.

Isee 2015: E' ancora caos per la compilazione del nuovo modello Isee e Consulenti del Lavoro, Caf e professionisti abilitati sono ancora alle prese con le dichiarazioni, letteralmente presi d’assedio dai contribuenti, mentre le banche alle prese con le difficoltà nelle definizioni delle giacenze medie dei conti correnti che da quest'anno servono al posto dei saldi finali, come accadeva fino all'anno scorso. Daniele Mercati, direttore regionale dei Caaf della Cgil, ha spiegato che centinaia di contribuenti “Si sono trovati spiazzati innanzitutto dalla scadenza delle vecchie dichiarazioni. In sostanza, con l’entrata in vigore del nuovo Isee il 15 gennaio scorso, tutto ciò che esisteva in precedenza e che aveva una validità di dodici mesi e con una diluizione nel corso dell’anno ha cessato di avere validità. Il risultato è stato quello di una forte preoccupazione sulla possibilità di mantenere le prestazioni in essere”.

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il