BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, donne, anzianità riforma Governo Renzi: novità rinvii Parlamento dopo annuncio ripresa contributivo,quota 100

Ancora rinviati i lavori sulla riforma pensioni Fornero: a quando le nuove discussioni e su cosa verteranno? Attenzione puntata sui piani di uscita anticipata




AGGIORNAMENTO: Novità e ultime notizie negative per quanto riguarda la riforma delle pensioni del Governo Renzi. Dopo aver annunciato la ripresa dei lavori in Parlamento, sia la riforma della PA che quello del cosidetto decreto flessibilità e uscita anticipata sembrano di nuovo bloccati. Ecco il resoconto in questo articolo dell'incontro di ieri di soli 20-25 minuti (verbale ufficiale) che viene, poi, rimandato a data da decidere

Erano state annunciate per la prossima settimana nuove discussioni in Commissione Lavoro, e non solo, sulla riforma pensioni Fornero e su eventuali modifiche da applicare a tale riforma per renderla più flessibile e per dare nuove risposte, a partire da quella attesa dal governo sulla proroga dell’opzione contributivo donna, già proroga dall’Inps, che aspetta conferma dal governo e per cui passa ancora del tempo senza alcuna novità. E la bocciatura dell’emendamento presentato da Sel al Milleproroghe per una eventuale proroga del sistema al 31 dicembre 2016 è segno che qualcosa non va.

A far cadere, finora, qualsiasi intervento concreto sulle pensioni la mancanza di soldi. Ma probabilmente ora questa giustificazione potrebbe venir meno, considerando la nuova operazione di Qe della Bce che significa maggiore disponibilità di risorse economiche per il nostro Paese.

Nuovi rinvii anche per quanto riguarda quei piani di prepensionamento, di staffetta generazionale e turn over, che si pensava sarebbe stati discussioni nella riforma della P.A. Così non è stato, ma in tanti speravano che i piani prepensionamento per gli statali avrebbero potuto significare nuove possibilità per modifiche anche per i privati. Nessuno dei provvedimenti allo studio è stato però presentato e discusso, per cui significa che slitteranno ancora per un pò.

Probabilmente sarà quella appena iniziata la settimana giusta per poter riprendere le discussioni sulla questione previdenziale, a partire  da eventuali forme di flessibilità da approvare, come prestito pensionistico, uscita anticipata a quota 100, sistema contributivo per tutti e staffetta generazionale e part time. E tra questi i più fattibili restano ancora i piani di prestito pensionistico e staffetta generazionale, che non richiederebbero, come spesso ribadito, l’impiego di risorse ulteriori e che non modificherebbero nemmeno età anagrafica e anzianità contributiva stabilite dalla legge Fornero.

Inoltre, è atteso per domani in commissione Lavoro alla Camera l’esame della proposta di legge per la flessibilità in uscita dal lavoro, particolarmente atteso da tanti lavoratori che sperano di poter finalmente andare in pensione prima.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il