BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato e Certificazione Unica: istruzioni richeidere PIN, scaricare, compilazione, invio, integrazione modelli

Sarà disponibile dal prossimo 15 aprile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il nuovo modello 730 precompilato 2015: chi lo riceve e come scaricarlo e visualizzarlo




Sarà disponibile dal prossimo 15 aprile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il nuovo modello 730 precompilato 215 che inizierà ad essere inviato a tutti i lavoratori dipendenti e pensionati che presentano la dichiarazione dei redditi con Modello 730. Il nuovo 730 precompilato sarà inviato anche a chi ha ricevuto dal datore di lavoro la Cu 2015 per i redditi percepiti nel 2014, chi ha presentato nel 2014 il modello Unico per i redditi 2013 pur potendo presentare un modello 730, e a tutti coloro che nel 2014, oltre al modello 730 per i redditi 2013 hanno presentato anche un modello Unico 2014 con solo i quadri RM, RT e RW. Per fugare qualsiasi dubbio, sottolineiamo che il nuovo 730 precompilato non sarà inviato per posta ma esclusivamente via web.  

Ciò significa che per visualizzare il proprio modello 730 bisogna accedere al sito delle Entrate, avere un codice che può essere richiesto sul sito www.agenziaentrate.gov.it, o direttamente all’Ufficio Territoriale delle Entrate dove sarà rilasciata la prima parte del Pin e una password. Accedendo poi a Fisconline sul sito dell’Agenzia, si riceverà la seconda parte del codice e si potrà accedere ai propri dati fiscali.

Dopo essere entrati nel sito e aver scaricato il proprio 730, sarà possibile verificare eventuali mancanze o dati e informazioni che è necessario integrare, come le spese mediche che saranno automaticamente inserite solo dal prossimo anno, e completate le operazioni di modifiche e integrazioni, il modello 730 dovrà essere di nuovo inviato all’Agenzia dell’Entrate, che emetterà una ricevuta di avvenuta presentazione entro 5 giorni.

Per inviare il modello 730 completo, ci si può rivolgere anche a Caf e professionistici abilitati che potranno aiutare i contribuenti a trasmettere la propria dichiarazione che deve essere presentata dal primo maggio al 7 luglio 2015. Una volta trasmesso il modello per la dichiarazione dei redditi, se nella versione inviata dal Caf vengono riscontrati errori, l’avviso di rettifica per oneri non spettanti verrà recapitato al Caf che ha trasmesso la dichiarazione e toccherà a lui pagare multe e sanzioni dovute; ma se la dichiarazione pur inviata dal Caf contiene errori dovuti ad autocertificazioni errate fornite dal contribuente stesso, allora l’avviso di rettifica arriverà al dichiarante. Per eventuali correzioni c’è tempo fino al prossimo 10 novembre, dopodiché non sarà più possibile accedere alla dichiarazione.

Insieme al modello 730 è possibile scaricare online anche la nuova Certificazione Unica, che serve proprio alla predisposizione del 730 precompilato, e che, come il vecchio Cud, può essere richiesta anche in formato cartaceo. Per richiedere il Cud online all’Inps, bisogna presentare la  richiesta all’indirizzo richiestaCUD@postacert.inps.gov.it e per scaricarlo bisogna accedere al sito Inps, inserire il proprio Pin nella sezione Servizi al cittadino del portale istituzionale, dove visualizzare e scaricare la Cu.

Per ricevere, invece, la Cu in formato cartaceo bisogna presentare la richiesta presso lo sportello dedicato al rilascio del Cud 2015 presente nelle Strutture dell'Inps; a uno dei servizi Sportello Amici presenti sul proprio territorio; presso i Comuni; o tramite delega firmata ai patronati, Caf o professionisti abilitati che possiedono il Pin e il certificato Entratel.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il