BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Istanze online: da oggi in Parlamento disegno di legge scuola assunzioni, stipendi. Ata terza fascia aggiornamento continua

Mentre si attende che il disegno di legge sulla buona scuola arrivi in parlamento, prosegue la pubblicazione delle graduatorie definitive ATA terza fascia.




Continua a riempirsi l'elenco della pubblicazione delle graduatorie definitive ATA terza fascia nelle regioni Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna. Non c'è uniformità nelle tempistiche poiché le operazioni sono a carico degli ambiti territoriali delle singole province e dipendono dai reclami proposti dai ricorrenti.

Il piano del governo per rinnovare l'istruzione passa anche dalla decisione di non toccare gli scatti di anzianità per aiutare i docenti a digerire i non pochi bocconi amari che arriveranno con il piano per la Buona scuola portato avanti dall'esecutivo fin dal suo insediamento. Si procede con un disegno di legge da consegnare al parlamento. Sono 100.000 i precari Dovrebbero essere regolarizzati entro settembre 2016. I primi 50.000 quest'anno, gli altri l'anno prossimo.

Nuovi poteri ai presidi, che diventano veri e propri manager della scuola. Coordinando il nucleo di valutazione, i dirigenti scolastici decideranno a quali docenti assegnare nuovi compiti. Accederanno a un registro pubblico che custodisce il profilo-portfolio dell'insegnante, le sue presenze, i suoi crediti e da lì attingeranno per offrire nuovi ruoli e stipendi migliori. Potranno richiedere nuovi docenti per le materie che ritengono da rafforzare nella scuola che dirigono. Prevista anche la revisione degli organi collegiali con la nascita del Consiglio dell'istituzione scolastica, quindi il Consiglio dei docenti solo per la didattica e il nucleo di valutazione.

Figura centrale sarà il docente mentor: supervisiona i tirocinanti e cura la formazione. I presidi guideranno il piano di miglioramento. Saranno assunti con il concorso della scuola nazionale dell'amministrazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il