BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, uomini riforma Governo Renzi: novità interventi con nuovo ruolo di Gutgeld ad affiancare Boeri

Anche Yoram Gutgeld, incaricato dal premier Matteo Renzi a provvedere al taglio della spesa pubblica, dirà la sua sulla riforma pensioni. Le ultime notizie.




Nella partita della riforma pensioni Renzi scende in campo Yoram Gutgeld, deputato del Partito Democratico e consigliere economico del premier. La novità degli ultimi giorni è rappresentata dal ruolo che ricoprirà insieme all'economista Roberto Perotti: il taglio alla spesa pubblica. In buona sostanza hanno preso il posto di Carlo Cottarelli, i cui suggerimenti non sono mai stati accolti fino in fondo dallo stesso Renzi. Anche la previdenza finirà naturalmente sotto la lente di ingrandimento e l'operazione di analisi e di eventuali tagli sarà eseguita insieme a Tito Boeri, nuovo presidente dell'Inps. Quest'ultimo, forse non a caso, incontrerà a breve Pier Carlo Padoan e Giuliano Poletti, rispettivamente ministri dell'Economia e del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Fino a che punto troveranno spazio le proposte di Cottarelli. Le misure che aveva indicato in ambito previdenziale erano state 5: un contributo temporaneo sulle pensioni relativamente più elevate; la maggiore deindicizzazione delle pensioni dal 2015; l'allineamento contribuzione tra uomini e donne; la revisione delle pensioni guerra; la riduzione della percentuale di conversione delle pensioni di reversibilità per fasce di reddito. Certamente qualcosa dovrà cambiare sia per rispondere a un'emergenza sociale sempre più avvertita e sia alla luce delle recenti manovre a livello europeo, come il Quantitative Easing lanciato dalla Banca Centrale Europea.

E se Gutgeld aveva recentemente proposto di dare agli esodati delle pensioni calcolate tutte con il metodo contributivo, cioè più basse ma in tempi stretti, secondo il ministro Padoan "il sistema italiano è uno dei più robusti, è stabile nel lungo termine, è già stato migliorato e possiamo migliorarlo ancora, in un contesto nel quale l'aspettativa di vita per fortuna sta aumentando".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il