Pensioni donne, vecchiaia, uomini riforma Governo Renzi: novità proposte e affermazioni ufficiali Renzi. Qualcosa ha detto

Mentre c’è chi torna ad esortare il governo a interventi sulla riforma pensioni Fornero, il premier Renzi pur tacendo lascia intendere i suoi progetti: le ultime notizie

Pensioni donne, vecchiaia, uomini riform


“Alcuni temi prioritari, come l'aumento dell'area della povertà e quello della difficoltà di ingresso dei giovani nel mercato del lavoro possono trovare un aiuto alla loro soluzione dalla correzione delle regole del sistema pensionistico. Tra i nuovi poveri ci sono i pensionati a basso reddito, ai quali andrebbero erogati gli 80 euro al mese. E poi va affrontata la questione dei lavoratori che hanno perso l'occupazione a 60 anni e debbono aspettare i 67 anni per andare in pensione”. Così Cesare Damiano torna ad esortare il governo Renzi ad intervenire sulla riforma pensioni Fornero con novità capaci di rimettere ordine. E le ultime notizie sulle posizioni del premier Renzi sembrano confermare un’intenzione reale di intervento.

Renzi, in realtà, tace da tempo sulle pensioni e nelle sue ultime dichiarazioni non si fa riferimento diretto alla questione previdenziale, com’era accaduto lo scorso anno, per esempio, quando aveva annunciato l’estensione del bonus di 80 euro anche ai pensionati, possibilmente a partire da questo 2015, misura che è ancora attesa. O come quando, sulla scia di quanto dichiarato dal ministro Poletti, aveva annunciato interventi pensionistici nella nuova Legge di Stabilità, facendo un passo indietro, esattamente come fatto con il prelievo di solidarietà che avrebbe dovuto colpire le pensioni cosiddette d’oro.

Matteo Renzi la scorsa estate si era detto pronto ad applicare sui trattamenti pensionistici più elevati, ma qualche mese dopo ha ‘ritrattato’, spiegando che non possono essere considerate pensioni d’oro trattamenti sui due mila euro. Ma la spinta per la nomina di Tito Boeri come nuovo presidente dell’Inps e la recente nomina del suo consigliere economico Gutgled come nuovo Commissario per la spending review al posto di Cottarelli, due personalità dalle idee piuttosto chiare su come agire sulle pensioni e, soprattutto, che sostengono la necessità di farlo, ha dimostrato il reale interesse di Renzi ad agire sulla legge pensionistica attuale.

Ma non solo: nella newsletter pubblicata qualche giorno fa sul suo sito personale, Renzi fa un riferimento alle questioni sociali e alle ultime notizie sulle pensioni, ammettendo un ritardo di interventi sulle pensioni, a causa delle difficoltà economiche e delle politiche Ue attente ai conti e che frenano interventi sulla legge Fornero, ma dichiara anche sono tante le proposte al vaglio del governo e su cui si prenderanno decisioni al più presto.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire