BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Disoccupazione e disoccupati 2015 indennità e assegno Naspi, Asdi, Dis Coll: chi e come fare domanda. Durata, requisiti, importo

Il Governo Renzi ha stabilito tutta una serie di nuove misure per gestire la disoccupazione nel nostro paese. Vediamo nel dettaglio i requisiti necessari e come si può fare domanda.




I nuovi sussidi per la disoccupazione, delineati dal Governo, sono la Naspi, l'Asdi e la Dis Coll che tentano di riformare il panorama degli ammortizzatori sociali italiani. La crisi economica ha colpito duramente la nostra economia e queste sono alcune delle soluzioni messe in atto.

Una volta che entrerà in pieno regime, la Naspi servirà a fronteggiare tutte le esigenze ad oggi coperte dai vari ammortizzatori, mentre nell'immediato darà conforto a più di un milione di lavoratori. Nella fattispecie questo strumento è un assegno che spetta ai disoccupati involontari.

Esso verrà erogato se il lavoratore avrà maturato almeno tre mesi di servizio. A partire dal primo Maggio 2015, inoltre chi avrà terminato l'utilizzo della Naspi, e persista ancora in uno stato di disoccupazione involontaria, potrà fare domanda per l'Asdi.

Questo assegno viene erogato solo in presenza di comprovato difficoltà economiche, che il soggetto dovrà far valere in sede di presentazione della domanda, allegando il proprio ISEE. La durata prevista è di sei mesi e verrà erogato un importo pari al 75% della Naspi ricevuta.

La Dis Coll, invece, è un altro ammortizzatore che si prefigge l'obiettivo di aiutare i lavoratori autonomi, sprovvisti di partita iva, che lavorino a progetto. Questi collaboratori potranno utilizzare l'indennità per tutto il 2015, tuttavia dovranno avere almeno tre mesi di contributi versati.

La Dis Coll viene commisurata al reddito percepito dal soggetto richiedente, prima della perdita involontaria del proprio lavoro. L'importo riconosciuto è infatti pari al 75% di tale reddito.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il