BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato e certificazione Unica: istruzioni, Pin. Come si può scaricare da due siti web o ricevere a casa cartaceo

Come visualizzare, ricevere e scaricare la propria dichiarazione dei redditi con modello 730 precompilato: novità, modalità e tempi di reinvio alle Entrate




L'Agenzia delle Entrate ha comunicato in via ufficiale le modalità di accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte dei contribuenti, che riceveranno il nuovo modello a partire dal prossimo 15 aprile esclusivamente in via telematica e non a casa, accendendo al sito delle Entrate con le credenziali Fisconline o le credenziali all'Inps. Per accedere al servizio Fisconline delle Entrate, bisogna avere un Pin e se non lo si ha, basta andare sul sito www.agenziaentrate.gov.it, o telefonare al numero 848.800.444 o agli uffici territoriali delle Entrate.

Per avare il Pin necessari per l’accesso ai servizi telematici delle Entrate, ci si può anche rivolgere direttamente all’Ufficio Territoriale delle Entrate, dove verrà rilasciato al contribuente uno stampato con un numero di protocollo, la prima parte del Pin code e una password. Inserendo questi tre elementi, nella sezione Fisconline sul sito delle Entrate si riceverà la seconda parte del pin e si potrà accedere ai propri dati fiscali.

Il Modello 730 2015 si potrà ricevere anche in formato cartaceo, semplicemente rivolgendosi ad un Caf ma da quest’anno si tratta di un servizio per cui bisognerà pagare. Per accedere alla propria dichiarazione, si potrà fare anche una delega al proprio sostituto d'imposta o ad un Caf o professionista abilitato. Il contribuente può accedere direttamente alla propria dichiarazione precompilata (ed agli altri dati resi accessibili) attraverso le funzioni dell’area autenticata del sito dell'Agenzia delle Entrate, ma chi non dispone di tali credenziali potrà accedere al portale Inps con le credenziali rilasciate dall’Insp stesso e, in tal caso, sarà indirizzato automaticamente all'area del sito internet dell'Agenzia delle Entrate dedicata al 730 precompilato.
   
Il contribuente, accedendo alla propria area autenticata, può visualizzare e stampare la propria dichiarazione 730 precompilata; visualizzarla, modificarla, o integrandola, per poi ritrasmetterla all’Agenzia delle Entrate, a partire dal primo maggio ed entro il prossimo 7 luglio; consultare le comunicazioni, le ricevute e la dichiarazione presentata; consultare l’elenco dei soggetti delegati ai quali è stata resa disponibile la dichiarazione 730 precompilata. Per ottenere la dichiarazione 730 precompilata, il contribuente può rivolgersi anche al proprio sostituto d'imposta, ad un Caf o ad un professionista abilitato, al quale dovrà conferire una delega per permettergli l’accesso ai dati.

Per l’accesso ai documenti, i sostituti d’imposta possono avvalersi anche degli intermediari abilitati alla presentazione telematica delle dichiarazioni dei redditi. Se i dati trasmessi non sono corretti, il sistema, entro cinque giorni dall'invio della richiesta, fornisce, nella sezione ‘Ricevute’ dell'area autenticata, un file contenente l'elenco degli eventuali errori. L’accesso tramite sostituti d’imposta, Caf e professionisti è consentito fino al 10 novembre, al fine di permettere l’utilizzo dei dati indicati nelle dichiarazioni 730 precompilate per eventuali dichiarazioni rettificative o integrative.

Il nuovo modello 730 precompilato interesserà pensionati, lavoratori dipendenti, chi nel 2014 ha presentato il modello Unico per i redditi 2013 pur potendo presentare un modello 730, chi ha ricevuto dal datore di lavoro la Cu 2015 per i redditi percepiti nel 2014, chi nel 2014, oltre al modello 730 ha presentato anche un modello Unico 2014 compilando però solo i quadri RM, RT e RW.

Per le nuove Certificazioni Uniche 2015, si possono richiedere in formato cartaceo o scaricata online. Per la Cu in formato cartaceo, bisogna presentare la richiesta presso lo sportello dedicato al rilascio del Cud 2015 presente nelle Strutture dell'Inps; tramite delega firmata ai patronati, Caf o professionisti abilitati che possiedono il Pin e il certificato Entratel; rivolgendosi a uno dei servizi Sportello Amici presenti sul proprio territorio; o presso i Comuni, mentre per richiedere il Cud online all’Inps, bisogna, invece, inviare la richiesta all’indirizzo richiestaCUD@postacert.inps.gov.it allegando una copia dell’istanza digitalizzata firmata e una copia digitalizzata fronte-retro di un documento di riconoscimento valido. Per scaricare il Cud online, bisogna accedere al sito Inps, inserire il proprio Pin nella sezione Servizi al cittadino e stampare la propria Cu.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il