BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, donne, vecchiaia riforma Governo Renzi: novità interventi cumolo, reversibilità, invalidità ritorna attenzione

Cumulo degli assegni, pensioni di invalidità e pensioni di reversibilità: nuove ipotesi di novità nella riforma della previdenza italiana.




Nel percorso della riforma pensioni trovano spazio anche tagli e riduzioni. Le ultime notizie cha arrivano da Palazzo Chigi riferiscono dell'imminenza dell'apertura di un fascicolo sul cumulo degli assegni, sulla pensioni di invalidità e su quelle di reversibilità. Già da tempo, in realtà, la questione è sotto i riflettori da tempo. Il primo a sollevare la necessità di rivedere la spesa previdenziale è stato Carlo Cottarelli, commissario straordinario per la spending review. Da allora l'esecutivo ha proceduto con molta lentezza sia in riferimento ai tagli e sia nella rimodulazione della legge Fornero nel segno della flessibilità per favorire l'uscita anticipata.

La pensione di reversibilità decorre dal mese successivo alla data del decesso del pensionato o dell'assicurato. Per il coniuge senza figli è pari al 60%, per il coniuge con un figlio all'80%, per il coniuge con due o più figli al 100%. E ancora, al figlio unico al 70%, ai due figli all'80%, a tre o più figli al 100%. Resta da capire come intenderanno muoversi Yoram Gutgeld, consigliere economico di Renzi incaricato di gestire i tagli alla spesa pubblica, e Tito Boeri, nuovo presidente dell'Inps, intenzionato a ricoprire un ruolo attivo nella riforma pensioni.

Notizie positive arrivano questa volta dall'Ocse che ha rivisto al rialzo le stime di crescita dell’Italia. Rispetto alle previsioni di novembre, l'Organizzazione internazionale vede il Pil in crescita dello 0,6% nel 2015, (+0,4%) e dell'1,3% nel 2016, (+0,3%). Per l'Eurozona, l'Ocse stima un +1,4% quest'anno e un +2% nel 2016. Il nostro Paese è favorito dai bassi prezzi del petrolio e dagli effetti del Quantitative Easing, ma il capo economista dell'Ocse, Catherine Mann, ha spiegato anche che "l'Italia è passata da uno stallo sulle riforme a un passo ottimale, per questo siamo più positivi sulle prospettive future. Ci sono grandi opportunità". Quali conseguenze per la riforma pensioni?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il